Le Iene, Giulio Golia assente per il covid 19: è positivo

Le Iene stanno per ritornare in tv ma ci sarà una assenza illustre nelle prime puntate. Giulio Golia infatti pochi minuti fa via social ha annunciato di essere risultato positivo al covid 19. L’inviato del programma di Italia 1 infatti, spiega di aver saputo che una persona con la quale era entrata in contatto era risultata positiva. E una volta quindi fatto il tampone ha scoperto di essere positivo al covid 19. Questo significa che dal 6 ottobre 2020 Giulio Golia non sarà al timone del programma di Italia 1.

GIULIO GOLIA POSITIVA AL COVID 19: L’ANNUNCIO

Le parole di Giulio Golia sui social:

Ieri ho avuto la comunicazione di essere entrato in contatto con una persona positiva al coronavirus. Subito ho allertato il mio medico curante, che mi ha prescritto un tampone. Sono corso a farlo e ahimè, pochi minuti fa, ho avuto il responso: anch’io ho il coronavirus”

Dal profilo de Le Iene comunicano:

“Sto bene, ho un leggero malditesta, diciamo un’emicrania, per ora mi sento abbastanza bene”, rassicura. “Spero che continui così, ma non potrò essere presente alla prima puntata de Le Iene”. Giulio era al lavoro per realizzare i servizi della nuova stagione, che inizierà lunedì 5 ottobre con lo “Speciale Mario Biondo” e dal 6 ottobre tutti i martedì e giovedì dalle 21.10 su Italia1.

E ancora:

“Vi aggiornerò piano piano sul mio stato di salute e speriamo bene, incrociamo le dita”, conclude nel suo video sui social. Al nostro Giulio tutte Le Iene mandano un grande abbraccio!!!

Negli ultimi giorni tra l’altro Giulio Golia era stato impegnato, come dimostrano anche le immagini sui social, a seguire il processo per l’omicidio di Marco Vannini.

Ci uniamo anche noi all’in bocca al lupo fatto dal gruppo di Italia 1 a Giulio Golia con la speranza di rivederlo prestissimo in tv una volta guarito dal covid 19.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.