La mamma di Carolyn Smith le ha insegnato che si sta male solo a casa

Carolyn Smith mamma

E’ mamma Moyra che ha insegnato a Carolyn Smith a sorridere sempre, a mostrare solo la felicità, perché poi a casa poteva invece lasciarsi andare e spaccare tutto. Ospite a Oggi è un altro giorno Carolyn Smith ringrazia sua madre, l’ha cresciuta forte, con una corazza per non lasciarsi mai abbattere dai problemi. La giudice di Ballando con le Stelle confida infatti che le è successo di arrabbiarsi molto e di stare male, non solo per il cancro contro cui sta lottando, ma sempre a casa. Non sopporta le ingiustizie e se la madre le diceva che bisogna sempre sorridere c’era suo padre che le insegnava a reagire subito, in modo anche eccessivo. Nonostante tutta la corazza un po’ di fragilità c’è “La mia situazione di salute la rendo pubblica per aiutare gli altri ma non voglio pesare sugli altri e creare problemi a chi sta intorno a me, non voglio perché anche loro hanno i loro problemi”.

Carolyn Smith a Oggi è un altro giorno commossa dall’amicizia di Paolo Belli

E’ commossa perché è un’amicizia nata da quando si sono conosciuti, dalla prima volta a Ballando con le Stelle, ma da qualche anno, da quando Carolyn ha iniziato il suo percorso oncologico, il loro legame è diventato sempre più forte.

“Paolo Belli ha sempre un occhio verso di me e si accorge se sto male perché tre o quattro volte non sono stata bene…”. Anche durante il lockdown Paolo ha fatto in modo di esserci sempre: “Lui mi chiamava e sempre al momento giusto, è una persona di cuore”.

Ci sono delle parole che Carolyn Smith non sopporta, quando le ascolta più di una volta le danno davvero fastidio. Ci sono persone che la evitano o che le dicono di essere forte: “Ma non lo devono dire a me che io sono già forte, non ditemi che non devo mollare perché non mollo ma c’è sempre qualcuno che ribatte. Io preferisco che chi mi parla pensi che non ho niente perché io non sono la mia malattia”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.