Antonella Clerici: “Gli ultimi giorni sono stati molto tristi”

Antonella Clerici avrebbe voluto parlare dell'arrivo del Natale ma gli ultimi giorni sono stati tristi
Antonella Clerici triste

E’ la settimana del Natale e Antonella Clerici avrebbe voluto iniziare E’ sempre mezzogiorno con l’allegria del periodo ma gli ultimi giorni sono stati molto tristi. Avrebbe voluto iniziare parlando del Natale, delle feste in arrivo ma entra in studio senza il solito sorriso. “Avrei voluto iniziare parlando del fatto che questa è la settimana del Natale ma non possono non raccontare che questo fine settimana sono successe tante cose. Abbiamo perso tante persone che hanno fatto parte in maniera diversa delle nostre vie. Un grande attore che è entrato per tanti anni nelle nostre case come Lando Buzzanca; un grande giornalista, una penna con cui ho avuto l’onore anche di lavorare, i miei primi passi anche a Dribbling, Mario Sconcerti. E forse la morte che più ci ha colpito, forse perché è andato via in giovane età, aveva solo 53 anni, Sinisa Mihajlovic. Forse perché abbiamo seguito con tanta apprensione tutta la vicenda ma la morte di Sinisa ci ha colpito… Va tutto il nostro abbraccio alla moglie Arianna, una donna meravigliosa, ai suoi figli, una famiglia bellissima. Proprio questa mattina ci sono stati i funerali”.

Antonella Clerici l’addio a Sinisa Mihajlovic e i Mondiali che non ha potuto vedere

 Lo studio di E’ sempre mezzogiorno addobbato per il Natale, Antonella Clerici è in rosa e paillettes ma non può esserci entusiasmo. Pensa che ieri lei e tutti abbiamo seguito i Mondiali di calcio 2022 ma che anche Sinisa, Lando e Mario li avrebbero visti molto volentieri.

“Pensavo che ieri tutti loro avrebbero voluto vedere i Mondiali di calcio, la finale, una partita straordinaria. La vittoria dell’Argentina sofferta e meritata, una partita che da tanti anni non vedevo e che sicuramente avrebbero voluto vedere anche loro”.

Inizia la puntata, come sempre Antonella Clerici deve andare avanti per restituire l’allegria, la spensieratezza, i colori e le ricette che il pubblico da casa merita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.