Maria De Filippi sul caso Morgan e la scelta di Milly Carlucci per il sabato sera di Rai1

Lunga intervista per il Fatto Quotidiano di Domenico Naso a Maria De Filippi che torna a parlare, come potrete ben immaginare, del caso Morgan. Maria chiarisce ancora una volta quello che è ed è stato il suo punto di vista aggiungendo anche altri dettagli. E parla chiaramente anche di Milly Carlucci e della scelta di invitare Morgan nella semifinale e nella finale di Ballando con le stelle che al sabato sera sfida Amici. 

MARIA ANCORA UNA VOLTA CONFERMA CHE RIFAREBBE TUTTO QUELLO CHE L’HA PORTATA A VOLERE MORGAN COACH DI AMICI

“Sono un’istintiva, non mi preoccupo di quello che dice la gente. Nella stessa situazione la rifarei. Quando dico che è stato un mio fallimento, lo dico perché secondo me Morgan in un talent potrebbe dare moltissimo, ma nel ruolo di direttore artistico non è andata così quindi sì, è stato un fallimento per tutti e due. Per me perché non sono riuscita a fare emergere le chiavi secondo me più importanti di Marco, per lui perché sono sicura che sia dispiaciuto quanto me.”

Maria ha spiegato poi quello che è stato il nocciolo della questione, ossia la “ribellione” dei ragazzi. Morgan pensava che fare il coach equivaleva a scegliere le canzoni, spiegarle ai ragazzi e lavorare con loro qualche ora in saletta. Ma non c’era mai alle prove e quando dei ragazzi non hanno la guida, possono appassionarsi sicuramente ma alla fine perdono di vista l’orizzonte proprio perchè sono ragazzi, non artisti formati. Ed è per questo motivo che Maria aveva pensato di affiancare Emma e Morgan, per cercare di andare incontro alle richieste dei ragazzi: Morgan avrebbe fatto le sue scelte, Emma avrebbe preso in mano la situazione stando più vicina ai ragazzi anche durante le giornate in sala prove, conoscendo bene i meccanismi del talent di Canale 5. Ma a quanto pare la proposta di Maria non è stata accettata. 

E non si può sicuramente evitare di parlare di Ballando con le stelle e di Morgan ospite del programma di Milly Carlucci, anche Domenico Naso chiede a Maria che cosa abbia pensato delle scelte della sua rivale. Maria con sincerità ammette che non si sarebbe aspettata una messa simile e che non avrebbe mai giocato sulla questione “la verità che Morgan deve raccontare”. Vogliamo consolare Maria in questo senso: nessuno ha davvero creduto che Morgan avrebbe parlato su Rai1 di Amici, non era il luogo e non sarebbe stato il caso anche perchè la Rai si sarebbe giocata con questa mossa ogni minima possibilità ( e già ce ne sono pochissime) di rivedere Maria in Rai magari a Sanremo di nuovo…E su Morgan Maria lancia una stoccata niente male: “Sono stata contenta di rivederlo a Ballando perchè vuol dire che lavora” probabilmente con queste dichiarazioni fa riferimento anche ad alcune cose dette da Morgan proprio durante il percorso di Amici; l’ex coach infatti aveva dichiarato che faceva Amici e quel genere di tv per pagare i debiti e altro, che la tv serve per lavorare e guadagnare soldi…Detto questo però Maria vuole anche parlare degli ascolti: 

“Non so se Milly è davvero ossessionata dall’Auditel: lei dice che Ballando non è paragonabile a C’è posta perché C’è posta è partito prima, che non è paragonabile ad Amici perché Amici è partito dopo. Quindi, se dovessi giudicare da quello che dichiara, direi che non è così attenta agli ascolti. Ripeto: giudicando da quello che dichiara. Quando vedo i dati di Amici penso “è grasso che cola” per due motivi: innanzitutto per l’esistenza di Ballando su RaiUno perché, visto che a differenza di Milly io sto attenta ai dati, se io parto mentre Ballando è alla quinta puntata penso “Cavoli, è dura”, perché entrare in competizione con una trasmissione in corsa è difficile. Anche il suo è un programma ad imbuto e dunque più si va avanti con le puntate, più ci si avvicina alla parte più importante per un programma basato su una gara. E poi, tra i talent con persone comuni, se pensi al Grande Fratello o a The Voice, Amici è l’unico che regge in termini di ascolti. Dopodiché, sono d’accordo con chi dice che i ragazzi sono meno centrali, ma dipende dalla collocazione al sabato sera che ti obbliga a fare più show.”

Maria spiega anche che il sabato sera non è una sua scelta in particolare per Amici ma che è Publitalia a decidere chi va in onda e quanto e pare che ci sia un “pacchetto De Filippi” che non deve scollarsi dal sabato sera. Del resto anche Milly aveva parlato, prima dell’esordio di Ballando con le stelle in questa dodicesima edizione, della difficile collocazione al sabato sera dicendo che forse un altro giorno della settimana avrebbe giovato agli ascolti. Noi siamo d’accordo con entrambe: un bel film in prima visione al sabato sera non guasterebbe davvero. 

PER LEGGERE L’INTERVISTA COMPLETA CLICCA QUI

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.