Pechino Express 2020: finalmente un reality che dona qualcosa e fa bene al cuore


Che Pechino Express sia uno dei migliori reality di sempre lo abbiamo detto e scritto decine di volte. Ma ogni volta riguardandolo ce ne possiamo rendere conto: dalla magia dei panorami dei luoghi visitati alla scoperta di tradizioni e posti che magari molti di noi mai potranno vedere e visitare. Dalla forza dei concorrenti alla determinazione: i protagonisti del reality sono da sempre fondamentali. Ma il vero ingrediente, senza il quale questa torta non potrebbe neppure lievitare, resta senza dubbio un altro. La forza di questo adventure game sta nella gente che si incontra per le strade: ricca, meno ricca, spesso molto povera ma con una caratteristica fondamentale, quella dell’accoglienza. Da chi paga un taxi non avendo un mezzo a chi offre una camera di albergo a 5 stelle. Da chi condivide una stanzetta affollata, a chi regala la possibilità di dormire in una stanza vuota. Da chi non ha quasi nulla per cena ma prova piacere nel sedersi alla stessa tavola con degli estranei. Bello tutto bello perchè quello che succede nel viaggio delle coppie in gara, non arriva solo a loro ma arriva dritto al cuore anche di chi segue.

PECHINO EXPRESS 2020: FINALMENTE UN REALITY CHE FA BENE AL CUORE

E ne parliamo oggi in particolare perchè la puntata di Pechino Express 2020 andata in onda il 18 febbraio 2020 ci ha insegnato davvero tanto e ci ha fatto anche commuovere. Che dire della famiglia che ha dato un passaggio alle giovani collegiali. Sono state accolte in macchina con tanto di selfie scattati nel tragitto, colazione, cioccolata. E poi le lacrime di una donna che queste due ragazze le aveva appena conosciute ma che ha condiviso con loro qualcosa che non dimenticherà. Nicole ha fatto la sua forte riflessione: “Chissà magari questa signora non ha potuto avere dei figli”. E’ proprio vero perchè loro non sanno nulla di chi portano in macchina zaino in spalla, ma anche i viaggiatori sanno ben poco. E così si ritrovano sulla macchina di uno sconosciuto mentre tramonta il sole sulle note di Andrea Bocelli in “con te partirò” un segno del destino perchè nulla accade mai per caso.

Pechino Express è quel reality che dovrebbe essere d’esempio, come la tenacia di Asia Argento che si è rotta un ginocchio ma lo ha detto solo dopo, a prova terminata. Ha stretto i denti, spinta anche dalla carica di adrenalina che aveva in corpo, e poi è crollata. Nelle sue lacrime la delusione non per un ginocchio rotto ma per il dispiacere di lasciare la sua amica Vera Gemma, di lasciare una avventura che sentiva già così sua.

E ci sarà anche la giusta dose di trash ma servita come si deve da un altro grande professionista come Costantino della Gherardesca, perfetto nel suo ruolo di guida conduttore.

Leggi altri articoli di Reality e Talent

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close