Paolo Brosio al GF VIp straparla su tamponi e covid 19, Zorzi: “Iniziamo con il negazionismo”

Paolo Brosio sarebbe dovuto entrare nella casa del Grande Fratello VIP 5, raccontando il suo periodo difficile fuori, senza dare molte specifiche; avrebbe potuto parlare di quanto i medici siano stati eccezionali, cosa che in parte ha fatto, e dire di aver trascorso un periodo lungo in ospedale a causa del covid 19. Avrebbe potuto ricordare quanto il virus sia in circolazione e quanto sia importante indossare la mascherina; avrebbe potuto sottolineare come ti cambia tutto, anche la possibilità di perdere un lavoro, come è successo a lui. E invece nei primi minuti in casa nel corso della diretta del GF VIP 5 di ieri, ha fornito dettagli molto particolari ai suoi compagni, mettendo in dubbio persino la veridicità di quello che dicono i tamponi. Ha spiegato che a suo avviso siano inattendibili nel senso che, lui prima di entrare in casa ne aveva fatti 13 ed erano risultati tutti negativi, poi a due giorni dall’ingresso, aveva avvertito una strana tossa e allora, anche se i tamponi non davano l’esito che ci si aspettava, ha fatto tutte le visite del caso, scoprendo di avere una polmonite bilaterale interstiziale.

E fin qui nulla di eccezionale, anche se queste cose, di tamponi e simili, dovremmo lasciarle ai medici, non a caso i concorrenti hanno il divieto di parlare di certe tematiche in casa. Per ovvi motivi.

Ma quello che non doveva passare, sono le frasi successive che Brosio ha detto in camera da letto, con Zorzi, l’unico a far notare che si è iniziato con il negazionismo e certe cose non vanno bene.

LA FRASI IMPROBABILI DI PAOLO BROSIO NELLA CASA DEL GF VIP 5

Il giornalista infatti fa notare che si dice spesso “è morto per il covid” ma che in realtà aveva magari un tumore. Ecco ricordiamo a Brosio che magari una persona che ha un tumore o altre tre patologie, senza prendere il covid 19 potrebbe vivere altri anni. Non è che se si hanno 5 patologie diverse è giusto morire. Far passare questi messaggi è gravissimo e non è stato assolutamente bello ascoltare queste parole. Brosio sa benissimo la situazione che l’Italia sta vivendo in queste ore, a differenza degli altri ragazzi che hanno lasciato un’Italia diversa quando sono entrati. E certe frasi davvero, a sole due ore dal suo ingresso in casa, se le poteva risparmiare.

Zorzi lo ha notato si, però sempre dopo. Come la stessa Stefania che ha annuito. E’ chiaro che non sia facile per loro parlare di certi argomenti ma o taci, oppure prendi posizione in altro modo.

Ricordiamo inoltre, per finire, che decine e decine di persone da marzo a oggi, non si sono potute curare o non hanno fatto prevenzione e questo porterà a un aumento esponenziale di decessi nei prossimi anni. Tutte persone che, se non ci fosse stato il covid 19, avrebbero avuto modo di curarsi.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.