Anche Alda d’Eusanio a rischio squalifica: pronuncia la n word e sui social è caos

Una serata dedicata alle tradizioni persiane per la festa del Grande Fratello VIP 5 del sabato sera; una serata dedicata a Giulia Salemi che sembra aver riportato armonia in casa, tra un piatto di pollo e l’altro. Tutto filava liscio fino a quando Alda d’Eusanio non ha pronunciato la parola che nessuno vuole sentire. E sui social, per l’ennesima volta, scoppia il caso. Anche la conduttrice a meno di 24 ore dal suo ingresso in casa ci è cascata, pronunciando la n word. Sui social impazzava questa notte l’hashtag #fuorialda ma la situazione in cui si trova la conduttrice, va detto, è diversa da quella di Fausto Leali, squalificato appunto per lo stesso motivo.

Premessa sul caso: la parola [email protected] non dovrebbe far parte del vocabolario di nessuno e va bene, Alda ha la stessa età di Fausto ma è anche vero che è una donna di una certa cultura, che dovrebbe aver proprietà di linguaggio e sapere che cosa sta dicendo. La conduttrice però non ha parlato di razze, non lo ha ripetuto ennemila volta, e non ha usato il termine in modo sprezzante. Chiaramente adesso sarà il Grande Fratello a prendere la sua decisione.

Alda d’Eusanio a rischio squalifica?

Dai video che circolano in rete, con il discorso di Alda tagliato per cui non si capisce bene cosa stesse dicendo, si sentono le risatine dei concorrenti ma si vede anche Tommaso Zorzi, comprendere per l’ennesima volta lo scivolone in arrivo, “va bene andiamo avanti” commenta l’influencer cercando di cambiare discorso.

Adesso toccherà al GF prendere una decisione in merito, vedremo nella puntata di domani, 1 febbraio 2021, cosa ci dirà Alfonso Signorini sul caso. Nel frattempo vi lasciamo al video, in modo da potervi fare una idea di quanto accaduto nella casa del Grande Fratello VIP 5.

Alda d’Eusanio pronuncia la n word ( VIDEO)

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.