Riccardo Fogli torna sui social e dice la sua verità sotto l’albero di Natale

Riccardo Fogli torna sui social e dice la sua verità sulla chitarra e sulla sua furia dopo la squalifica dal GF VIP
riccardo fogli torna sui social

Altro che Natale ai Caraibi, altro che Natale in giro per il mondo in tournee. E altro che Natale nella casa del Grande Fratello VIP! La vita si sa, regala grandi sorprese e nel caso di Riccardo Fogli, la squalifica dal Grande Fratello VIP, lo è stata certamente. Meno di 24 ore nella casa: un vero e proprio record per il cantante che è stato espulso dal gioco, dopo una affermazione blasfema. Di questo forse si parlerà nella puntata del Grande Fratello VIP 7 in onda sabato su Canale 5. Il silenzio di questi giorni di Alfonso Signorini è giustificato forse dal fatto di avere un argomento caldo di cui parlare domani sera su Canale 5. Intanto però, Riccardo Fogli è rientrato a casa e ha voluto rispondere anche alle tante voci che erano circolate sui social. Voci che avete letto anche sul nostro sito, perchè le indiscrezioni, circolano e si fanno notizia in pochi minuti. Si era detto infatti che Riccardo Fogli avesse reagito malissimo alla sua espulsione dal reality di Canale 5. Qualcuno aveva raccontato di una chitarra rotta, la stessa che aveva portato nella casa del Grande Fratello VIP. Altri hanno parlato di una vera e propria aggressione a uno degli autori del reality. Nulla di vero. Lo ribadisce Riccardo Fogli che ha una prova per dimostrarlo!

Riccardo Fogli torna sui social

In un video sui social, Riccardo si mostra in casa, sotto l’albero di Natale e con la famosa chitarra tra le mani, per smentire quindi le tante voci che sono circolate in questi giorni. Eccomi qui e per essere chiari la mia chitarra non l’ho sbattuta da nessuna parte e non si è mai rotta. Quindi un saluto grande al mio chitarrista che mi ha regalato questa chitarra queste le parole di Riccardo Fogli che ha poi intonano una canzone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.