Centovetrine anticipazioni, Carol scopre che Alessia è viva

Una notizia positiva per i fans di Centovetrine che fanno il tifo per Adriano a Carol. Nelle anticipazioni di oggi vi sveleremo quello che succederà nelle prossime settimane n particolare proprio quello che riguarda la story line che vede protagonista il bel dottore ma anche Carol e Alessia. Nella puntata di ieri abbiamo visto come Donatella stia ancora cercando di fare in modo che Adriano venga dichiarato pazzo, incapace di intendere e di volere. La donna poi ha saputo della morte dello zio di Adriano e ora più che mai ha tutte le intenzioni di far rinchiudere in una clinica suo figlio. Vi abbiamo già anticipato che questa storia alla fine si concluderà in modo positivo ma oggi parliamo di come Carol si avvicini alla verità: anche lei inizierà a credere che Alessia è viva.

Centovetrine anticipazioni – questo triangolo amoroso sembra destinato a continuare. In realtà non era neppure un triangolo visto che nessuno ha creduto al dotto Riva. Adriano è stato da tutto considerato un folle per aver pensato che Alessia fosse viva. Ma del resto con il piano perfetto architettato da Donatella sarebbe stato difficile il contrario. Mentre Adriano sta per essere considerato da tutti un pazzo però succederà qualcosa che alimenterà i dubbi di Carol, un’altra vittima del piano diabolico della madre del dottore.

Adriano scappa dalla clinica- questa è una delle altre novità. Mentre Carol e Serena cercano di pire cosa stia succedendo il nostro amato Riva riesce a fuggire dalla clinica in cui è rinchiuso. Le due donne cercano di capire cosa possa essere successo e iniziano a indagare anche sul passato di Alessia ( forse avrebbero potuto farlo anche prima…). In ogni caso Serena e Carol scopriranno molto presto che Alessia è viva e sta bene. Non è morta in Nuova Zelanda…

Ultimi giorni di Alessia a Torino– sarà forse tardi il momento in cui Carol scoprirà che Alessia è viva…Molto probabilmente non faremo in tempo a vedere un confronto tra le due.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.