Olio d’oliva e latte materno sono simili, ecco perché


Olio d’oliva e latte materno sono simili. Nonostante all’apparenza risultino molto differenti tra loro, in realtà olio d’oliva e latte materno sono accomunati da alcune proprietà. A renderlo noto è Saverio Pandolfi, ricercatore del Cnr – Igv, Istituto di Genetica Vegetale del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Lo ha rivelato nel corso della presentazione della Maratona dell’olio, che avrà luogo a Terni dal 15 al 17 novembre. A quanto pare l’olio extravergine d’oliva sarebbe il grasso più vicino nelle caratteristiche al latte materno.

E così olio d’oliva e il latte materno sono simili per il contenuto di acidi grassi essenziali omega 3 e omega 6. Purché l’olio di oliva sia di qualità e le olive siano lavorate nel modo giusto. Dunque l’assunzione dell’olio d’oliva non potrebbe che far bene ai bambini, essendo simile al latte materno. Ma l’olio d’oliva non fa bene solo per la presenza di omega 3 e omega 6. Infatti esso contiene due molecole, l’oleuropeina, che conferisce il sapore amaro all’olio, e l’oleocantale, che gli dà un aroma piccante. Tali molecole fanno molto bene alla saluta. L’oleuropeina fa aumentare l’elasticità delle arterie, contrasta l’aterosclerori e abbassa la pressione, insomma protegge l’apparato cardiovascolare. Invece l’oleocantale potrebbe svolgere lo stesso ruolo dell’ibuprofene, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie.


Dunque Saverio Pandolfi afferma che l’olio è indispensabile in un’alimentazione sana: “un cucchiaio di olio di qualità nel corso di ogni pasto dà gusto e salute”. Insomma, olio d’oliva e latte materno sono simili grazie ad alcune proprietà benefiche per l’organismo, e l’olio da solo svolge anche altre funzioni positive per la nostra salute.

Non fate mai mancare l’olio d’oliva a tavola, e prediligete il suo consumo a crudo, per condire gli alimenti.


Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close