Striscia la Notizia: cane picchiato durante addestramento (VIDEO CHOC)

Scoperto un centro di addestramento dove i cani vengono “educati” a colpi di frusta. E’ questo ciò che è andato in onda ieri sera a Striscia la notizia, in un servizio realizzato da Edoardo Stoppa. Nel video ripreso con una telecamera nascosta indossata da un infiltrato nel centro, si vede una donna che tiene al guinzaglio il suo Pastore belga Malinois davanti a un uomo che indossa una “armatura” imbottita di gomma piuma. Poco dopo il cane, incitato dall’uomo, si avventa contro di lui iniziandolo ad aggredire tentando di trascinarlo a terra. Qui entra in gioco la padrona: la donna, su suggerimento del direttore del “centro d’addestramento” per cani da guardia, raggiunge il suo cane e inizia a percuoterlo ripetutamente con una frusta, prima sul corpo e poi sul muso, il tutto accompagnato da urla che hanno come unico risultato quello di agitare ancora di più il cane. Poco dopo sulla scena compare anche il direttore che, dopo aver colpito il pastore belga con il guinzaglio, lo prende al collo strozzandolo con il collare prima di trascinarlo via e allontanarlo in malo modo. Ma non finisce qui. Poco dopo, si sente chiaramente che l’uomo consiglia alla padrona di andare con il suo cane per 15 giorni in Germania dove per l’addestramento utilizzano lo shaker, un collare elettrico. Poco dopo l’inviato di Striscia incontra la donna per capire perché ha colpito a frustate ripetutamente il suo cane e la sua laconica risposta, prima di un ravvedimento, è stata: «Perché sono in un centro di addestramento e mi hanno detto di fare così».

Poco dopo Edoardo Stoppa ha raggiunto il proprietario del campo d’addestramento che, invece di ammettere le sue colpe, ha dichiarato che i cani sono esseri stupidi e che non provano emozioni, dicendo che questo è l’unico modo per educare i nostri amici a quattro zampe, chiudendo con un terribile «Tutti facciamo così».

Per vedere il video clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.