Cancro al seno: a rischio anche i maschi

Solitamente si tratta di una malattia nota per essere principalmente prerogativa femminile. Il cancro al seno, invece, pare che adesso colpisce anche i maschi. E’ successo a un cittadino di 48 anni degli Emirati Arabi, la cui vicenda è stata portata alla ribalta dal Caravan Rosa che sta compiendo un tour itinerante come iniziativa promossa dal Breast Cancer Awareness e correlata al mese rosa.A conclusione della Campagna mediante la quale sono state invitate migliaia di persone a sottoporsi a un check-up e screening gratuito al fine di prevenire il cancro del seno, si è scoperto che questa malattia da sempre collegata alle donne, forse possiede un lato nascosto, ovvero colpisce anche i maschi. Tale malattia presenta dunque un lato oscuro. A renderlo noto è stata la scoperta dell’uomo che si è trovato un grumo nel petto, diagnosticato poi come un tumore maligno. In seguito a tale scoperta l’uomo è stato invitato a sottoporsi a una serie di esami clinici, ai quali solititamente si sottopongono le donne, tra cui una mammografia e una biopsia. Una volta giunto l’esito dei risultati, il consiglio dei medici è stato quello di sottoporti a una mastectomia. Esattamente come una donna, rimuovendo in tal modo il seno al fine di asportare il tumore.
Secondo quanto riferito dagli esperti del Pink Caravan’s Medical and Awareness committee pare che il cancro al seno maschile è una questione, a torto, molto sottovalutata e trascurata. Il cancro al seno maschile, infatti, è una realtà, e il fatto di averlo identificato in un uomo ne è solo una conferma.  Uno dei problemi principali è lo stigma associato al cancro al seno, che tiene lontano dagli screening preventivi i maschi: accade così che, nel caso un uomo sia malato, questo sia diagnosticato quando ormai in fase avanzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.