Infarto: cosa fare quando si è soli


Se soffrite di problemi cardiaci, purtroppo, vi sarà capitato di pensare a come fare nel caso di un attacco di cuore, se dovreste avere la sfortuna di trovarvi da soli; TuttaSalute.net offre alcuni consigli pratici e preziosi su come comportarsi in un momento delicato e grave come questo, in piena autonomia.
Come sopravvivere, dunque, in caso di attacco cardiaco, se vi trovate da soli? Ovviamente, purtroppo, questa condizione potrebbe colpire anche chi è esente da problemi particolari al cuore – paradossalmente, forse, è meno a rischio chi ha già problemi di cuore, in quanto si presuppone che queste persone siano sotto farmaci e conducano uno stile di vita consono alla loro condizione di salute – inoltre, com’è naturale che sia, capita spesso a tutti di restare da soli in casa, dunque è bene tenere a mente certi consigli sempre e comunque.

Prima di tutto, le possibilità di sopravvivenza dipendono anche dal tipo di infarto dal quale si viene colpiti, in quanto tutto è collegato alla coronaria interessata: se si tratta, infatti, del tronco comune – caso più raro – purtroppo, le possibilità di successo sono molto ridotte, perché l’intero muscolo cardiaco non sarebbe più irrorato; maggiore possibilità di sopravvivenza è data, invece, dall’occlusione della coronaria destra.


Secondo alcuni cardiologi, per potere avere giusto il tempo di chiedere aiuto – solitamente, una decina di secondi prima di perdere i sensi – occorre, innanzitutto, fare caso al classico dolore tipico dell’infarto, ad un battito irregolare ed alla sensazione di sentirsi svenire: in questo caso, occorre tossire con forza ed in maniera ripetuta, facendo dei respiri profondi ogni due secondi fino a quando il battito non sembra tornato quasi normale. Questo piccolo trucco non risolve certamente il problema, ma dà giusto un po’ di tempo in più per chiedere aiuto e raggiungere l’ospedale.

Se questo metodo sia realmente efficace non è dato saperlo, ma è opinione di alcuni cardiologi che sia così; ciò che è certo è che la prevenzione – seguendo una corretta alimentazione – è la sola chiave per proteggersi da gravi eventi come quello di un infarto.


Leggi altri articoli di Benessere e Tempo Libero

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close