Lavori di notte? Il tuo organismo ne risente

Lavorate durante la notte? Attenzione perché il vostro organismo ne risente; a dirlo è un recente studio inglese che ha lanciato l’allarme. Si sa già da un po’ di tempo che alterare il normale ciclo del riposo non è una buona idea, in quanto vengono a crearsi facilmente dei disturbi sia alla salute che all’umore, rendendo di fatto le persone più nervose ed irritabili proprio per via delle poche ore di sonno.
Adesso, un recente studio inglese ha lanciato un nuovo allarme: secondo alcuni ricercatori dello Sleep Research Centre dell’Università del Surrey – in Gran Bretagna –  infatti, lavorare durante le ore notturne provocherebbe all’organismo dei seri problemi, sconvolgendone l’orologio biologico. Lo studio in questione è stato pubblicato sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences” e ha riguardato 22 volontari i cui ritmi sono stati sconvolti da orari tipici di chi lavora durante la notte. Il risultato dello studio è stato sconvolgente: il rischio di avere seri danni al cuore, ai reni e al cervello, infatti, è aumentato notevolmente, in quanto il 97 per cento dei geni programmati per lavorare in momenti particolari del giorno era andato fuori sincronia.

Questo spiega veramente perché ci sentiamo così male durante il jet-lag , oppure se dobbiamo lavorare con turni irregolari“, ha dichiarato Simon Archer – uno degli autori dello studio – come riporta Il Secolo XIX. Non è la prima volta che uno studio dimostra un più alto rischio di attacco cardiaco o la possibilità di sviluppare il diabete di tipo 2 nelle persone che sono costrette a lavorare di notte. La conclusione della ricerca è quello di valutare con attenzione il lavoro notturno per non arrecare seri danni all’organismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.