Come conservare i cibi surgelati e congelati

Come si conservano i cibi surgelati e congelati? Mantenere gli alimenti nel modo giusto è un passaggio fondamentale per mangiare sano. Ancora più importante è prestare attenzione ai cibi che finiscono nel congelatore, così da scongiurare eventuali rischi. Considerate innanzitutto che congelare gli alimenti in casa può essere un buon metodo per conservarli il più a lungo possibile, sia che siano crudi, sia che siano cotti. Bisogna conservare i cibi nel congelatore per massimo tre mesi, e dunque è bene che vi ricordiate quando li avete riposti lì. In questo modo si blocca la crescita dei batteri. Una volta scongelati gli alimenti, i batteri ricominceranno a moltiplicarsi, e il consiglio è perciò quello di cuocere i cibi. Un piccolo consiglio utile è quello di cuocerli ancora congelati.

Leggi anche – Come scegliere il pesce: i consigli di Davide Valsecchi

Se avete grandi quantità di uno stesso alimento da congelare, crudo o cotto che sia, sarebbe meglio farlo in piccole porzioni, così da renderne agevole lo scongelamento.

Ma come bisogna fare per scongelare i cibi? Oltre a cuocerli direttamente, come vi abbiamo già detto, potete anche tirarli fuori dal congelatore un giorno prima del loro consumo, riponendoli in frigo. Altro metodo molto utilizzato è quello di scongelare gli alimenti nel forno a microonde.

Cosa non bisogna fare quando si decide di scongelare un alimento? E’ sconsigliato lasciare i cibi a bagno in acqua o a temperatura ambiente, perché questo farà moltiplicare i batteri in maniera più veloce.

Leggi anche – Come sterilizzare il biberon senza errori

 E se il congelatore presenta problemi, e i cibi si scongelano del tutto o parzialmente, cosa bisogna fare? Questa situazione è davvero molto delicata. Tenete presente che quando un alimento si scongela, i batteri iniziano a moltiplicarsi, e per questo ricongelarli è sbagliato. E’ meglio cuocere questi alimenti, e poi congelarli in un secondo momento, sempre in porzioni piccole.

E per i surgelati valgono le stesse regole? Assolutamente sì, con l’unica differenza che questi cibi, una volta scongelati, avranno valori nutritivi del tutto simili a quelli dei prodotti freschi, in quanto il processo di raffreddamento avviene a livello industriale in maniera molto repentina, bloccando fin da subito la proliferazione batterica. Gli alimenti che invece congeliamo in frigorifero, si raffreddano più lentamente.

Insomma, è bene tenere a mente queste accortezze per mangiare in modo sano, evitando inutili rischi.

Leggi anche – Come utilizzare lo yogurt in scadenza non solo in cucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.