Come conservare frutta e verdura in estate, dall’anguria ai pomodori

Non sempre frutta e verdura per essere conservata al meglio deve essere riposta in frigorifero, anzi spesso è giusto fare l’esatto contrario. Dalle fragole e lamponi per le quali c’è bisogno di un trucchetto prima di metterle in frigo alle patate, cipolle e aglio che soprattutto in estate a causa del caldo germogliano con gran velocità, ma anche l’anguria, i pomodori, le zucchine e melanzane e così via. Di seguito trovate i consigli per conservare frutta e verdura nel migliore dei modi, soprattutto d’estate.

Iniziamo dalle fragole e i frutti di bosco che possono essere conservati facendo subire la termoterapia, ovvero basta immergerli in acqua calda per 30 secondi, una temperatura di 50° C, poi asciugarli su un panno e mettere infine in frigorifero. Le patate, l’aglio e le cipolle vanno conservati in cantina o nello spazio più fresco della dispensa e in sacchetti di carta o in cassette di legno e sempre al riparo dalla luce e dal calore.

COME SERVIRE LA FRUTTA IN ESTATE – CLICCA QUI

L’anguria poi può essere conservata intera in un luogo fresco della casa, come la cantina, o nella parte meno del frigorifero. Invece se l’anguria è tagliata a fette o comunque è già aperta dobbiamo togliere la bucciare e tagliare la polpa a cubetti, i cubetti li mettiamo in uno scolapasta e lo scolapasta in una ciotola, mettiamo quindi in frigo.

I pomodori si conservano a temperatura ambiente e non nel frigorifero, quindi in luogo asciutto e al riparo dal sole. I pomodori più maturi andrebbero usati subito.

Infine, zucchine e melanzane vanno lavate solo al momento di utilizzarle e mai prima di metterle in frigo. Ma possono essere conservate anche in cantina o in sacchetti di carta. Ai prossimi consigli utili per conservare, pulire, riciclare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.