Profumare la lavatrice evitando odori sgradevoli di muffa, ecco come fare velocemente

La lavatrice come tutti gli altri elettrodomestici va lavata e disinfettata accuratamente. Abbiamo visto in altri articoli come fare a pulirla vediamo ora invece come farla profumare. Soprattutto quando dopo tanti lavaggi, fuoriesca cattivo odore di acqua stagnata o di muffa. Per evitare che ciò accada sono necessarie alcune semplici accortezze. Non è necessario ricorrere a prodotti chimici molto aggressivi e più costosi. Molto importante, soprattutto per evitare che si formi la muffa è, ad esempio, lasciare aperto lo sportello fino a che il cestello non è completamente asciutto o se si preferisce, passarci un panno.

La lavatrice risulta essere un elettrodomestico essenziale, del quale nessuno ormai potrebbe fare a meno nemmeno un giorno. Per fortuna la manutenzione necessaria per mantenerla è molto semplice e richiede poco sforzo. Vediamo insieme alcune regole per evitare cattivi odori. La prima cosa che dovete fare è prefissarvi che una volta al mese bisogna fare un lavaggio a vuoto a 90°C.

Come lavare i cappotti in casa con i metodi tradizionali

Le alte temperature aiutano a sciogliere lo sporco, eliminare i germi ed evitano la formazione della muffa. Una volta ogni due mesi invece, è consigliabile fare un lavaggio ad alte temperature usando dell’aceto di vino bianco o di mele. È sufficiente un bicchiere che potete versare direttamente nel cestello o nella vaschetta del detersivo. L’aceto come già sappiamo elimina i cattivi odori, è un perfetto anticalcare naturale ed un ottimo igienizzante.

Continua a leggere come far profumare a lungo la lavatrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.