Come pulire il letto e dire addio alla polvere: i consigli di Titty e Flavia

Una puntata più breve quella di Detto Fatto in onda il 9 marzo ma sono arrivati comunque moltissimi consigli per la casa. Oggi si parla di pulizie e si sa che quando si affronta questo argomento le due tutor di Caterina Balivo sempre precise su questo argomento sono Titty e Flavia. E infatti nella puntata di oggi, 9 marzo 2016, sono state proprio loro a dare dei consigli preziosi per la pulizia della camera da letto, in particolare del letto. Oggi le due tutor ci hanno spiegato come pulire il letto e dire anche addio alla polvere che si forma sotto il letto con una particolare miscela che potremmo chiamare “addio polvere”. Vediamo nel dettaglio i consigli di Titty e Flavia per le pulizie di casa.

DA DETTO FATTO LE RICETTE PER I GRISSINI DA FARE IN CASA 

COSA SERVE PER LA MISCELA LETTO SPLENDENTE
300 ML DI ACQUA
UN CUCCHIAIO DI ACETO DI MELE
5 GOCCE DI TEA TREE OIL
1.Mettete nell’acqua la quantità di aceto indicata e l’olio essenziale e mescolate bene.
2.Versate la miscela all’interno di un contenitore spray.
E’ preferibile spruzzarne un po’ su un panno morbido in microfibra perfettamente pulito.
3.Passate il panno su tutta la superficie del letto.
Ricordate che aiuta a detergere e non è necessario risciacquare.
COSA SERVE PER LA MISCELA MAI PIÙ POLVERE
300 ML DI ACQUA
MEZZO BICCHIERE DI ACETO BIANCO
UN CUCCHIAIO DI OLIO DI MANDORLE
1.Versate gli ingredienti in una ciotola.
2.Mescolate velocemente.
3.Inserite la miscela in un contenitore spray
Con pochi ingredienti otterremo una miscela che servirà a detergere, disinfettare ma soprattutto ad acchiappare la polvere che si deposita. Grazie all’olio tutto lo sporco che si annida sotto il fondo del vostro letto verrà debellato.

Domani Detto Fatto torna con una puntata più lunga e con altri consigli per il corpo, per la casa e per il nostro look.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.