Nel ghiaccio si annidano tanti batteri, ecco come farlo in casa senza rischi

Il ghiaccio in vista dell’estate è quel tocco che non può mancare mai nelle nostre case, per favorire la riuscita di una cena e una serata tra amici per rinfrescare le nostre bibite a casa, nei bar e ristoranti. Ma il ghiaccio è pericoloso. Nessuno di noi poteva sospettare che in un cubetto di ghiaccio si potessero annidare tanti germi e batteri da portare gravi danni al nostro organismo. E sì proprio così ci avevate mai pensato? L’allarme proviene dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità in un documento che ci chiarisce un po’ tutto sui rischi della produzione e dell’uso del ghiaccio ponendo l’attenzione sul tema tanto discusso della sicurezza alimentare.

Ecco come fare allora per avere del ghiaccio sicuro e come produrlo in casa senza rischio. Partiamo dunque dalla produzione casalinga del ghiaccio sicuro: pulire periodicamente il vano freezer da ogni residuo di cibo e di ghiaccio delle pareti; lavare le vaschette portaghiaccio dopo ogni utilizzo; refrigerare l’acqua delle vaschette a -18°; non contaminare le vaschette e le buste apposite con altri alimenti avendo sempre cura di coprirle; conservare il ghiaccio a -10° ed evitare che si scongeli e ricongeli dopo l’utilizzo.

COME FARE LE TABS PER LA LAVASTOVIGLIE CON GLI STAMPINI DEL GHIACCIO

Ancora non conservare superiormente le 4/6 settimane dalla preparazione, per estrarre dai contenitori prima dell’uso porgere i contenitori sotto l’acqua calda per estrarre meglio il ghiaccio; usare le pinze da ghiaccio per prendere i cubetti; pulire la macchina tritaghiaccio. Queste regole vanno osservate sia che il ghiaccio venga prodotto in casa che a livello industriale, e se osservate la sua produzione sia senza rischi. In Italia vengono consumati circa 170mila tonnellate di ghiaccio negli esercizi commerciali di ristorazione principalmente nei periodi di media e alta stagione turistica. Esiste tra l’altro un manuale completo, sul ghiaccio sicuro, che potete consultare e scaricare on-line sul sito dell’Inga.

One response to “Nel ghiaccio si annidano tanti batteri, ecco come farlo in casa senza rischi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.