ClioMakeup, come avere i vestiti sempre nuovi e farli durare di più

La spendida ClioMakeUp ci insegna come far durare di più i nostri vestiti più belli. Nel suo blog la simpatica Clio condivide con noi alcuni trucchetti per proteggere i capi più belli del nostro guardaroba dalle insidie del tempo. E’ vero, come dice Clio, che crescendo ciascuno di noi tende ad indirizzare le sue preferenze verso alcuni capi e pian piano si crea il proprio stile. Da adolescenti invece spesso si acquistano tanti capi diversi perché ancora nessuno ha ben chiaro cosa preferisce ma anche cosa possa valorizzare di più il proprio corpo. Non necessariamente i capi acquistati con più consapevolezza da adulti coincidono con quelli più costosi. Molto più semplicemente con l’età si acquistano vestiti con i quali ci si sente più al proprio agio. ClioMakeUp ci da alcune “dritte” su come comportarci e quali accorgimenti possiamo prendere per non rischiare di rovinare i nostri capi preferiti e farli durare più a lungo. E allora scopriamo insieme i trucchetti di ClioMakeUp per rendere i capi long lasting.

Spesso a costringerci a cestinare un capo del nostro armadio è la cerniera. Per evitare di romperla, al primo segnale di cedimento dobbiamo strofinare le maglie della cerniera con una candela di cera oppure con un pastello a cera dello stesso colore.

ClioMakeUp poi per evitare di deformare i maglioni di lana a causa del peso dell’acqua in seguito ad un lavaggio a mano ci propone di avvolgere il capo in un asciugamano asciutto e pulito, di sostituirlo dopo un pò di tempo e di stendere il maglione solo quando diventa umido.

Per togliere i “pallini” che spesso si formano sui maglioni, anche su quelli di buona qualità, Clio ci consiglia di utilizzare un levapelucchi. Invece per fissare il colore su capi scuri e colorati si può, dopo il normale lavaggio, fare un risciacquo con acqua e aceto.

ClioMakeUp poi ci propone un altro trucchetto per rendere i capi morbidi e profumati, sostituendo l’ammorbidente con 10-15 gocce di olio essenziale alla lavanda e di far asciugare i vestiti all’aria sulle grucce invece che stenderli sui fili con le mollette. La biancheria ed i collant invece possono essere lavati in lavatrice a patto che vengano inseriti negli appositi sacchetti per proteggere pizzi e tessuti delicati.

Infine Clio ci indica come risolvere il fastidioso problema delle macchie gialle sotto le ascelle. Le opzioni che ci propone sono tre: trattare la zona interessata con acqua e limone oppure con un impacco di acqua e bicarbonato o ancora immergere il capo in una bacinella in cui sono state precedentemente sciolte in acqua due aspirine effervescenti, di lasciarlo in ammollo per qualche ora e poi di procedere con il consueto lavaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.