Come illuminare la cabina armadio alla perfezione

Se, fino a qualche decennio fa, possedere una cabina armadio era un’aspirazione per pochi fortunati, oggi sono sempre più numerose le abitazioni in cui viene installata. Sul mercato aumentano le possibilità e le offerte, così come la cura dei dettagli e dei particolari. Visitando un mobilificio, ci si rende conto del fatto che la cabina armadio stia assumendo a tutti gli effetti la dignità di un ambiente della casa, con progettualità e design accurati.

Non tutte la abitazioni possono ospitare una cabina armadio ma un buon progettista è in grado di ricavarne una anche da angoli che si credevano inutilizzabili.
Per chi possiede piccole abilità creative, in un buon negozio di bricolage si trovano pannelli e accessori per costruirla. Alcuni modelli da cui prendere ispirazione si trovano sulle numerose riviste di arredamento in vendita in Italia.

La cabina armadio offre il grande vantaggio di mostrare tutto il guardaroba in modo ordinato e ben visibile. Affinché ciò avvenga, però, è fondamentale comprendere nel progetto anche l’illuminazione che, soprattutto in un ambiente senza aperture sull’esterno, diventa indispensabile.

Oltre alla luce principale, inoltre, ci si deve preoccupare anche della corretta illuminazione di scaffali e mensole. Per queste zone, sarà necessario provvedere con luci aggiuntive, poste in zone strategiche, per mostrare i colori degli abiti con assoluta fedeltà.

Il led: una luce dalle molte potenzialità

Decidere l’illuminazione di una cabina armadio è una scelta che è meglio effettuare in fase progettuale, così da creare un’illuminazione armoniosa e funzionale.
La soluzione migliore per questo locale è quella della luce a led, che gode di numerosi vantaggi:

  • il led è una luce omogenea, in grado di insinuarsi sia negli spazi che nei singoli oggetti riposti grazie all’opzione delle strisce led flessibili;
  • il led ha una luce neutra che restituisce fedelmente le tonalità cromatiche degli abiti, permettendo di realizzare assortimenti armoniosi;
  • il led è una luce fredda, ideale per spazi poco areati perché non tende a surriscaldarsi, garantendo sicurezza;
  • il led ha consumi bassi e può essere tenuto acceso senza sprechi eccessivi.

Faretti orientabili: un’alternativa al led

Un’illuminazione alternativa a quella a led è rappresentata dai faretti a soffitto orientabili, a patto che vengano posti in zone da cui possano raggiungere la più ampia area della stanza.
Soprattutto se la cabina è dotata di un contro soffitto, l’installazione di faretti sarà veloce e poco impegnativa. Ecco i vantaggi dei faretti per una cabina armadio:

  • fornire una luce diretta indirizzata sia su vari angoli che sulla parte centrale della cabina armadio;
  • sono belli da vedere e danno stile alla cabina;
  • se posti lontani da mensole e abiti, sono assolutamente sicuri.

Applique: calore e funzionalità

Quella delle applique alle pareti è una scelta elegante e funzionale. Si adattano bene a illuminare un ambiente cieco come quello di una cabina armadio, ma devono essere collocate in punti davvero strategici, da cui riescano a gettare il fascio luminoso su più angoli. In commercio si trovano applique di ogni stile possibile, dai più classici a quelli di design.

Il grande complice delle applique, però, è lo specchio. Riuscendo a rifletter la loro luce su uno specchio, si otterrà un incremento non soltanto della luminosità della cabina ma anche della visibilità di ogni suo angolo. La luce riflessa sullo specchio, infatti, ha un effetto moltiplicativo della luce.

Lampadario centrale: nel segno della tradizione

Il lampadario è certamente la prima immagine che viene in mente quando si pensa all’illuminazione di una stanza. All’interno di una cabina armadio, però, l’apporto di un lampadario non è facilmente immaginabile. Il lampadario, infatti, difficilmente riesce a inquadrare tutti gli angoli e le mensole e la sua luce può non essere ideale per scegliere e riconoscere colori e capi.

LEGGI ANCHE – Lampadario di cristallo non mi fai paura, ecco come farlo brillare

Una scelta pratica può essere quella di installare un lampadario centrale in pendant con il mobilio, ma integrando la luce con faretti laterali oppure con tubi a led da porre sotto, a contatto con le mensole. In questo modo, si riuscirà a far conciliare tutte le idee e le necessità di chi usufruisce della cabina armadio.

Al di là delle scelte e dei gusti personali, ciò che è veramente importante quando si decide di realizzare una cabina armadio, è pensare all’illuminazione contestualmente alla progettazione della struttura, così da riuscire a creare un insieme omogeneo e funzionale.

Un alleato insostituibile della luminosità, come già visto, è lo specchio. In una cabina armadio, la sua posizione deve riuscire a valorizzarne la funzione, così da riflettere al meglio qualsiasi tipo di luce venga installata.

Se la scelta cade su applique, lampadari o faretti, il ruolo dello specchio diverrà centrale nell’illuminazione dell’insieme. Meno rilevante, invece, è la sua funzione in presenza di luci a led che, già di per sé molto luminose, creano una luce che si arricchisce meno dell’apporto di una superficie riflettente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.