Eliminare le macchie di fuliggine: consigli su come fare

pulire casa

Sono tanti i dubbi sul come fare che ogni giorno ci vengono in mente! Nella sezione del nostro sito dedicata alla casa troverete davvero tantissimi consiglio e oggi ne arriva un nuovo. La pulizia è fondamentale ma delle volte eliminare determinati residui di sporco può rivelarsi veramente complicato. E’ il caso delle macchie di fuliggine che possono essere dovute a varie cause. Il fumo della sigaretta, delle candele, un brutto incidente domestico. Sicuramente esistono dei modi per eliminare queste insopportabili macchie e far respirare pure la casa visto che spesso portano anche puzza. Il questi casi il ricambio di aria è fondamentale ma andiamo a vedere quali sono gli step per eliminare le macchie di fuliggine in pochi passi e soprattutto senza commettere errori che possono peggiorare la situazione.

Eliminare le macchie di fuliggine in casa: ecco come fare

Se le macchie di fuliggine sono sui muri di casa, prima di passare alla pulizia sicuramente bisogna allontanare i mobili oppure coprirli per non portare danni, lo stesso vale per il pavimento. Per uno strofinaccio umido si potrà iniziare a pulire la macchia cercando di non ampliarla e facendolo sempre nella stessa direzione. Meglio comunque usare una spugna asciutta, in commercio ne esistono di apposite. Se il problema persiste si può aggiungere alcool ad un panno e tamponare le macchie. Un altro metodo efficace è quello di creare una miscela con acqua e detersivo. Potrebbe andar bene anche quello dei piatti. Poi basterà dotarsi di un panno per provare ad eliminare le fastidiose macchie. Questo metodo è importante anche e soprattutto se la fuliggine ha portato molta puzza.

Fuliggine e puzza: quando è opportuno rivolgersi a degli esperti

Ovviamente se non siete riusciti ad eliminare le macchie e il cattivo odore da soli è sicuramente fondamentale chiedere l’aiuto di esperti del settore per eliminare definitivamente il problema. Non è un tipo di pulizia troppo semplice da effettuare, specialmente in alcuni casi specifici, magari dopo un incendio. Degli esperti del settore sapranno senz’altro come consigliarvi senza ulteriori danni perché a furia di insistere potreste rovinare il muro, sarebbe un peccato.

E voi che trucchi usate, avete altri rimedi che vi piacerebbe condividere con noi magari nei commenti? Fateci sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.