Succo di arancia e macchie complicate da eliminare: come rimediare

macchie succo

Il succo di arancia è buonissimo ed è anche molto salutare. Spesso le giornate iniziano anche da un’ottima spremuta. Ma non sempre il succo di arancia è nostro alleato! In molti infatti si sono ritrovati a fare i conti con le macchie dell’aranciata. A tutti può capitare di rovesciare il bicchiere per sbaglio e quando questo succo si deposita su determinati tessuti non è affatto semplice rimediare. Ovviamente non è neanche impossibile! L’arancia contiene l’acido citrico e questo significa che il tessuto può sbiadire e poi ci sono i danni dal tannino che è un ulteriore componente del frutto. Cerchiamo di scoprire quali sono i metodi più efficaci per combattere queste macchie velocemente.

Succo di arancia: ecco come combattere le macchie sui tessuti

Se vi accorgete subito che è caduto del succo di arancia su un tessuto è tutto più semplice perché potrete agire immediatamente. La cosa migliore da fare è tamponare con un panno per assorbire il succo. Non è detto che la macchia vada via e dunque è il caso di lavare il capo. In questo senso è importante fare attenzione al lavaggio, come per qualsiasi altro capo, perché è fondamentale rispettare le indicazioni sull’etichetta per non rovinarlo. Se state pensando di eliminare subito la macchia dell’aranciata con del sapone in scaglie sappiate che è una mossa sbagliata. Il discorso cambia se vi accorgete delle macchie solo in seguito. Qui sarà necessario trattare molto bene il tutto. Se i tessuti sono bianchi dovrebbe bastare anche un po’ di candeggina.

Le macchie sui tessuti dovuti al succo di frutta: quando rivolgersi alla lavanderia

Se avete provato tutti i metodi possibili e non siete ancora riusciti ad eliminare le macchie da succo di arancia, la soluzione è quella di rivolgersi a degli esperti. Portando un capo in una lavanderia sicuramente riuscirete a risolvere. Se però avete tentato vari metodi per pulire il tessuto è opportuno comunicarlo perché determinati procedimenti potrebbero portare ad ulteriori problemi e danni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.