Candele e profumatori per ambienti: quali sono i migliori aromi per ciascuna stanza

Come scegliere il miglior profumatore per ambienti? Un profumo per ogni stanza: i consigli
profumi per ambienti

La propria casa è il nido sicuro in cui rifugiarsi per ricaricare le energie, ma ad oggi è anche luogo di lavoro, palestra o centro di ritrovo di parenti e amici, dove fare feste e stare tutti insieme.

È perciò importante che questa sia accogliente e dia le giuste sensazioni, i giusti stimoli, grazie all’aiuto di profumatori per la casa: si chiama, infatti, aromaterapia ed è una branca della fitoterapia che usa aromi e oli essenziali per sollecitare il benessere sia fisico che psicologico.

Perché ad ogni stanza associare un odore diverso?

Secondo l’aromaterapia determinati odori sarebbero in grado di sollecitare sensazioni specifiche, di solito il benessere psico-fisico ma, talvolta, anche energia, forza e vigore.

Questo perché la parte del nostro cervello adibita all’elaborazione dell’informazione relativa agli odori si trova straordinariamente vicino al centro limbico, ovvero quello delle emozioni, e per questo un odore più di qualsiasi altro senso è in grado di stimolarle.

Perciò per ogni stanza può essere interessante irradiare un profumo diverso, che aiuti la funzionalità della stanza stessa, così che la nostra vita quotidiana possa godere di quello stimolo sensoriale in più per ritrovare energia o magari riposare meglio.

Il profumatore ideale per la camera da letto

La camera da letto è una stanza importante in quanto assicura il riposo e ci permette di raccogliere energie in vista della nuova giornata da affrontare.

È importante quindi che il profumatore per la casa scelto da mettere in camera da letto emani aromi in grado di incentivare il relax e il riposo.

Sono perciò consigliati la melissa, la lavanda, la rosa, il geranio o la camomilla, in grado di conciliare il sonno.

Per una serata speciale con il vostro partner, invece, potete optare di sostituire il solito profumatore con uno al gelsomino o al patchouli, entrambi dai delicati effetti afrodisiaci.

Il profumatore ideale per il bagno

Il bagno è una stanza complessa perché ha una funzione rigenerante, deve ridare energia, ma senza stimolare troppo l’adrenalina. Deve essere una stanza rinfrescante e lenitiva, ma il profumatore per la casa scelto deve anche essere in grado di allinearsi agli odori già presenti.

Infatti, il bagno è una stanza umida ed è facile che ristagnino cattivi odori, che devono essere coperti, ma senza usare profumi troppo lontani da questi per evitare di creare uno sgradevole effetto coprente.

Gli aromi migliori per questa stanza, dunque, sono quelli marini o le note dell’erba edella natura, come l’odore di pino silvestre o il muschio bianco.

Il profumatore ideale per la cucina

La cucina è un’altra stanza dagli odori forti e poco gradevoli, rientra quindi il bisogno di aromi in grado di coprire, ma che ben si adattino a quelli naturali della stanza, così da non creare contrasti troppo forti e fastidiosi.

Possiamo restare sulle note naturali, ma più vicino al campo alimentare, e perciò puntare a profumatori per la casa al basilico, al timo, alle erbe aromatiche, alla menta o agli agrumi.

Il profumatore ideale per il soggiorno

Per finire, il soggiorno è la stanza dell’accoglienza, dove ci si riunisce con la famiglia o con gli amici e si passa al suo interno la maggior parte del tempo.

Deve trasmettere armonia, dolcezza, complicità e gioia e gli aromi più indicati sono proprio quelli dalle note calde, dolci e speziate, che stimolano la convivialità.

Suggeriamo perciò dei profumatori alla vaniglia, ai chiodi di garofano, geranio, cannella, mela o fiori d’arancia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.