Metodo Montessori, le attività da fare con i bambini a Natale 2016

Il metodo Montessori viene seguito da molte persone nell’educazione dei bambini. Si tratta di educare i minori secondo i principi dell’indipendenza e della libertà di scelta. Ma quali sono le attività da fare con i bambini a Natale 2016? I più piccoli amano moltissimo le festività natalizie e le attendono con ansia, e quindi è importantissimo organizzare giochi e attività che li facciano sentire parte di questa festa. Seguendo il metodo Montessori potrete coinvolgere i bambini nell’organizzazione del Natale 2016 in modo semplice e divertente: fare i lavoretti, l’albero di Natale, preparare dolci e biscotti, e via dicendo.

Tra le attività da fare con i bambini a Natale 2016 seguendo il metodo Montessori c’è sicuramente la cucina. Se dovete preparare dei biscottini deliziosi per le feste di Natale, non c’è niente di meglio che farvi aiutare dai vostri figli in ogni fase, così che possano impastare e sperimentare in maniera autonoma. Altra attività da fare con i bambini sono i lavoretti, dalle decorazioni per l’albero a quelle per la casa. In questo modo potranno sviluppare la loro fantasia e la manualità. Il metodo Montessori dice sì anche alla realizzazione del Presepe da parte dei bambini. Saranno loro, utilizzando la creatività, a mettere ogni personaggio al posto giusto, inserendo laghetti, fiumi, erba sintetica e tutto ciò che fa parte del Presepe. Lo stesso discorso vale per l’albero di Natale. Fare l’albero con i genitori lasciando che i bimbi prendano iniziativa, sarà per loro davvero stimolante. Questa attività da fare con i bambini a Natale 2016 sarà ancora migliore nel caso in cui saranno loro stessi a realizzare le decorazioni con stoffe, bottoni e molto altro ancora.

Ricette dolci di Natale, biscotti pan di zenzero

Dunque a Natale 2016 potete preparare ogni cosa con i vostri bambini coinvolgendoli in ogni attività proprio come suggerisce il metodo Montessori. Fate in modo che tutto sia a misura di bambino, e privilegiate i loro interessi piuttosto che la parte estetica. I vostri figli non vogliono un ambiente chic, ma uno spazio stimolante in cui sperimentare le proprie capacità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.