Prima settimana di vita neonato, tutte le cose da sapere per affrontarla al meglio

prima settimana neonato

Oggi vediamo quali sono le cose da sapere per affrontare al meglio la prima settimana di vita di un neonato. I neo-genitori, soprattutto se alle prese con il primo figlio, potrebbero essere pieni di dubbi riguardo le cose da fare con un essere umano così piccolo e delicato, che fino a pochi giorni prima si trovava ancora nella pancia. Un bimbo arriva nella vita di mamma e papà portando tanta gioia ma anche ansie e dubbi sul da farsi. Vediamo dunque alcuni consigli utili su come comportarsi nella prima settimana di vita di un neonato.

PRIMA SETTIMANA DI VITA DI UN NEONATO, ECCO ALCUNI CONSIGLI UTILI PER AFFRONTARLA

Una volta nato il piccolo, i primi giorni si passeranno in ospedale. In questi 2-3 giorni, mamma e bambino verranno sottoposti quotidianamente ad alcuni controlli da parte dei medici e delle ostetriche. Ci sono poi gli orari di visita e gli altri momenti della giornata in cui il papà può andare e venire senza problemi. La neo-mamma in questi giorni dovrebbe essere aiutata nel favorire l’allattamento al seno, così da poter nutrire il suo bambino.

Nella prima settimana del neonato ci sarà anche la prima cacca del piccolo. Nei primissimi giorni questa ha un colore e una consistenza particolari: si tratta di meconio, di colore scuro. Deve essere emesso nel primo giorno di vita del piccolo e a controllare questo aspetto sarà il personale ospedaliero. Bisogna verificare anche le urine, che devono essere frequenti. Questo indica anche che è alimentato in modo corretto. Le feci pian piano assumono un colore molto più chiaro.

In questa prima settimana del neonato, è importante favorire il bonding. Si tratta di un legame fatto di carezze, sguardi e attenzioni che si instaura tra mamma e piccolino nelle prime settimane di vita del bambino. E’ importante che nelle ore successive alla nascita sia favorito il contatto tra madre e figlio. Anche il papà può iniziare ad instaurare un legame attraverso il contatto fisico.

Evento chiave della prima settimana del neonato è il ritorno a casa con il piccolo. Qui si inizia una nuova vita e i primi giorni sono un po’ complicati perché il neonato deve adattarsi alla vita al di fuori della pancia della mamma. Quest’ultima impara ad interpretare i segnali che il bimbo le manda sulla fame e altri bisogni. In questo momento l’allattamento scandisce i ritmi della giornata. Se ci sono problemi, dolori e via dicendo, la neo-mamma deve chiedere aiuto ad una consulente per risolverli e proseguire con l’allattamento.

Durante la prima settimana di vita del neonato, bisogna occuparsi anche del cordone ombelicale. Il moncone deve essere mantenuto asciutto il più possibile, così da favorirne la caduta. Questa dovrebbe avvenire in una-due settimane. Bisogna cambiare la garza più volte al giorno evitando l’acqua. In ospedale verrà insegnato alla mamma e al papà come procedere nel modo giusto.

Il primo bagnetto è poi un altro passaggio importante per un neonato e i neo-genitori. Questo va fatto ad una temperatura di 35 gradi e aiuta anche a rilassare il bambino.

Fondamentali sono anche le indicazioni per il sonno dei piccoli. Devono dormire a pancia in su, su materassi rigidi e traspiranti. Non devono essere presenti oggetti nella culla o nel lettino, come peluche, paracolpi, e via dicendo, perché possono essere pericolosi. In questo caso sono molto utili le culle che si attaccano al letto e favoriscono il co-sleeping.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.