Vacanze in montagna con i bambini: cosa mangiare?


vacanze montagna bambini cosa mangiare

Vacanze in montagna con i bambini, cosa mangiare? Chi sceglie una vacanza in montagna con i bambini, sicuramente ha in mente qualcosa che preveda anche l’attività fisica. In virtù di questo, l’alimentazione deve essere ancora più curata. Nel corso dell’estate la regola vuole che ci si idrati molto più del solito, viste le alte temperature. Inoltre bisogna capire anche quali alimenti consumare in montagna con i bambini. I più piccoli, quando cambiano abitudini, possono perdere l’appetito perché distratti dalle tante cose che possono fare all’aria aperta. E’ bene però che i genitori abbiano a cuore questo aspetto facendo si che si alimentino in modo sano. Scopriamo quindi cosa mangiare nel corso delle proprie vacanze in montagna con i bambini.

Vacanze in montagna con i bambini, cosa mangiare: scegliere i prodotti del luogo è la cosa migliore da fare

Le vacanze in montagna portano in luoghi nuovi. In questi casi, sia per gli adulti che per i bambini, bisognerebbe adeguarsi al posto assaggiando i prodotti locali. I bambini più grandicelli, ormai svezzati da tempo, possono infatti mangiare di tutto. Molto importante è la colazione, il primo pasto della giornata. Infatti in montagna i bambini spesso fanno attività fisica e dunque devono avere il giusto apporto di calorie per affrontare la giornata. La colazione deve essere completa, ricca, ma non eccessivamente grassa. Bisogna assumere carboidrati, proteine, minerali, vitamine e liquidi nelle giuste quantità. Dunque via libera a pane, latticini, salumi, cereali, frutta. I prodotti tipici della montagna sono i più adeguati in questo caso. Chi non ama una colazione salata, può optare per una colazione con frutta fresca, pane e marmellata o miele, muesli con cereali. I frutti di bosco sono perfetti in montagna, come fragoline, mirtilli, lamponi, ribes.

Oltre a fare una buona colazione, bisogna portare qualcosa anche per le escursioni, come della frutta o un panino. Non deve mai mancare l’acqua, perché idratarsi è fondamentale, soprattutto in estate e quando si pratica attività fisica. Si consiglia sempre uno spuntino di metà mattina seguito da un pranzo più leggero, che contenga verdure e che non appesantisca. Anche la merenda pomeridiana può essere a base di frutta. E’ molto importante non esagerare con gli zuccheri e le calorie che si assumono.

La cena può essere il momento in cui si ha più fame, dopo le fatiche del giorno. Bisogna cercare di non esagerare con i grassi, nonostante in montagna non manchino cibi squisiti e ricchi di calorie. Meglio rimanere su cose leggere e adatte all’estate. A cena il consumo di proteine non dovrebbe mancare, recuperando le energie consumate nell’arco della giornata.

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close