Quale ciuccio è meglio per il tuo bambino?

Scegliere il ciuccio è una questione importante; per vari mesi infatti il bimbo utilizzerà questo tipo di accessorio, che deve rispettare la sua pelle e le mucose interne, favorire la dentizione e anche non attirare batteri e sporco. Inoltre la scelta del ciuccio si basa anche sui “gusti” del piccolo, tanti genitori infatti sono costretti a sostituire il ciuccio varie volte, prima di trovare quello perfetto, ideale per il proprio bambino.

Le peculiarità di un buon ciuccio

Nonostante molti pediatri consiglino di togliere ai bimbi l’uso del ciuccio dopo i 2 anni, per vari mesi si tratta di un compagno fidato, che i bimbi amano utilizzare varie volte al giorno. Questo piccolo accessorio deve essere scelto con cura, in modo che rispetti la delicata bocca dei piccoli. I prodotti in vendita oggi sono in materiale completamente anallergico, morbido e piacevole.

Un buon ciuccio deve rispettare la cute dei bambini e anche favorire la dentizione, senza andare a influenzare la forma del palato e delle neoformate arcate dentali. È importante anche sostituire periodicamente il ciuccio, oltre che acquistarne una tipologia adatta ad ogni periodo della vita, anche se si tratta di pochi mesi.

Un ciuccio per ogni età

Non esiste un tipo di ciuccio che si possa utilizzare per lunghissimi periodi di tempo, soprattutto per quanto riguarda i primi mesi di vita di un bambino. Questo perché lo sviluppo, soprattutto inizialmente, è molto veloce, quindi il ciuccio utilizzato dai neonati, nei primi mesi di vita, spesso viene sostituito dopo i 3-4 mesi, per prediligere modelli leggermente più grandi e con maggiore facilità di presa.

Quando il bimbo cresce e sviluppa i primi denti è importante sostituire i modelli più morbidi con ciucci resistenti ai morsi, progettati appositamente per garantire la massima traspirazione e limitare al massimo l’irritazione della pelle. Cerchiamo quindi di ricordare sempre di verificare le dimensioni del succhietto, così come le necessità di una cute tanto delicata come quella dei neonati.

Non solo ciuccio

Alcune aziende propongono i ciucci in apposite custodie che possono diventare dei veri alleati per i genitori. Sono infatti disponibili custodie in grado di essere inserite, con i ciucci, direttamente nel microonde, per una rapida sterilizzazione. Un ciuccio infatti nel corso della giornata tende ad accumulare piccole quantità di sporco e di batteri, che vanno eliminate periodicamente.

È quindi necessario avere a disposizione ben più di un ciuccio, per evitare di utilizzare il medesimo per lunghi periodi di tempo e per facilitarci nella gestione quotidiana.

L’importanza del ciuccio

Come abbiamo detto, dopo i 2-3 anni molti pediatri consigliano di favorire il sempre minore utilizzo del ciuccio. Per quanto riguarda i primi mesi di età è invece un importante alleato per i genitori. Questo semplice accessorio infatti permette di rilassare i bimbi e di farli sentire a proprio agio, anche quando non hanno i genitori vicini, come avviene ad esempio durante la nanna. Avere un ciuccio delle corrette dimensioni e di un materiale piacevole dà un conforto estremo al bambino, che si sente a proprio agio grazie a un ormone prodotto durante la suzione.

Scritto in collaborazione con Philips

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.