Dormire con il neonato addosso: è giusto o sbagliato?

Dormire con il neonato addosso: è giusto o sbagliato?

Dormire con il neonato addosso è un’abitudine giusta o sbagliata? Sono molti i neo genitori che lo fanno, specialmente nei casi in cui il bebè si mostri innervosito nello stare da solo in culla. Il contatto che i bambini appena nati richiedono è un’esigenza fisiologica per loro: solo così si sentono rassicurati ed ecco perché, molto spesso, si addormentano in collo alla mamma o al papà.

Possiamo quindi dire che far addormentare i bambini addosso non sia un’abitudine sbagliata quanto piuttosto un rispondere in modo esaustivo alle esigenze dei piccoli nei loro primi mesi di vita. Ma addormentarsi a stretto contatto con i piccoli può invece rivelarsi un’abitudine pericolosa. Scopriamo perché.

Dormire con il neonato addosso: è giusto o sbagliato?

I pediatri ammoniscono: è importante che i neonati facciano la nanna sempre a pancia in su perché è questa la posizione migliore per ridurre il rischio di SIDS o morte in culla. Inoltre può succedere che i neo genitori, stanchi dal periodo di stravolgimento che li ha colpiti dopo l’arrivo del piccolo, siano stanchi e rischino di addormentarsi non riuscendo così a controllare bene la posizione del neonato. Per non correre rischi inutili, quindi, è buona abitudine far dormire il neonato nella sua culla: più sicuro lui e più sereni anche voi.

Consigli per fare addormentare il neonato in culla

Può capitare che, soprattutto all’inizio, il bebè faccia molta fatica ad addormentarsi nel suo lettino o in culla. Qualche consiglio può essere utile per riuscire in quella che potrebbe sembrare sulla carta un’impresa. Intanto, la prima cosa da fare è quella di posizionare la culla nella vostra stanza: sarà più agevole e comodo per voi controllare il neonato durante il sonno e anche lui sentirà in qualche modo la vostra presenza e si sentirà rassicurato. Ancora, cercate di preparare l’ambiente, in modo che sia confortevole per il piccolo. La stanza dove dormirà non dovrà essere troppo fredda ma nemmeno troppo calda. La notte, dovrà esserci il buio al massimo una luce soffusa mentre di giorno è opportuno che non ci siano buio e silenzio completi: l’obiettivo è quello di abituare il piccolo al ritmo giorno-notte, molto importante per la sua crescita.

Un massaggio oppure una dolce ninna nanna possono essere utili per favorire il rilassamento e fare dunque in modo che il neonato si addormenti con maggiore facilità. Ancora, la messa in pratica di un rituale può essere efficace per far addormentare il neonato in culla. Provate ogni sera a eseguire le stesse cose nello stesso ordine, in modo da preparare il vostro piccolo al sonno notturno in assoluta serenità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.