Allerta alimentare formaggi francesi arriva in Italia: ecco perché sono pericolosi

allerta alimentare formaggi francesi

Allerta alimentare formaggi francesi arriva in Italia: perché sono pericolosi? Il ministero della Salute ha pubblicato un avviso di sicurezza per quanto riguarda dei lotti di formaggi francesi Saint-Félicien e Saint Marcellin. Si tratta di formaggi francesi preparati con latte crudo di vacca, e il rischio che comportano è l’Escherichia Coli. Sono diversi i marchi che veicolano questa tipologia di formaggi, e appartengono a grandi catene di supermercati. Scopriamo di seguito quali sono i marchi e i lotti relativi ai formaggi francesi oggetto di allerta alimentare in Italia e non solo.

Allarme alimentare formaggi francesi in 28 paesi europei ed extra europei, ecco quali sono i pericoli per la salute

Sono 28 i paesi europei ed extra europei in cui è scattata l’allerta alimentare relativa alla vendita e al consumo dei formaggi francesi. Ad individuare la pericolosità di questi prodotti sono state le autorità sanitarie francesi. Sono infatti emersi 13 casi di sindrome emolitico-uremica, dovuti all’infezione da Escherichia coli di tipo O26. Dunque si è provveduto tempestivamente a lanciare l’allerta tramite il sistema rapido Rasff. Si tratta infatti di un pericolo serio, da non sottovalutare. E’ necessario verificare che i formaggi in questione non siano ancora in vendita per non compromettere la salute dei consumatori.

Ecco quali sono i marchi e i lotti pericolosi

I formaggi francesi, pericolosi per la salute, sono stati prodotti presso lo stabilimento della Société Fromagerie Alpine à Romans-sur-Isère dans la Drôme. Sull’etichetta riportano i nomi Saint Félicien e Saint Marcellin. I lotti richiamati sono quelli che vanno dal numero L 032 a L 116. Questi formaggi sono venduti, anche in Italia, con il marchio di diverse catene di supermercati molto diffuse. I marchi interessati sono Fromagerie alpine, Lidl, Carrefour, Reflet de France, Leclerc, Auchan, Rochambeau, Prince des bois, Sonnailles et Prealpin. Le confezioni oggetto di allerta alimentare sono quelle da 80 grammi, per quanto riguarda Saint Marcellin, e da 180 grammi per Saint Félicien. Ancora non è chiaro se questi lotti siano o meno arrivati in Italia. Nonostante sia stato richiesto il ritiro, le catene italiane di supermercati non hanno diramato avvisi. Questo potrebbe significare che i lotti in questione non sono arrivati sui loro scaffali.

Dunque al momento in Italia il problema non sembra essere grave. E’ possibile che non ci siano questi formaggi pericolosi per la salute nei supermercati. In ogni caso è meglio sempre controllare le confezioni per verificare se si tratti o meno dei lotti interessati dall’allarme alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.