Libri da leggere, Cent’anni di solitudine – Gabriel Garcia Marquez

cent'anni di solitudine

Libri da leggere – Recensioni

Cent’anni di solitudine

Cent’anni di solitudine è un romanzo di Gabriel Garcia Marquez, scrittore colombiano, già Premio Nobel. Il libro è stato pubblicato per la prima volta nel 1967 ed è stato un successo a livello planetario. E’ il testo più conosciuto dello scrittore colombiano.

La trama. Da José Arcadie ad Aureliano Babilonia, dalla scoperta del ghiaccio alle pergamene dello zingaro Melquíades finalmente decifrate: cent’anni di solitudine della grande famiglia Buendía, i cui componenti vengono al mondo, fanno a loro volta figli e muoiono per inseguire un destino ineluttabile. Con questo romanzo pieno di avventure, che usa i toni della favola, scritto con una lingua portentosa e un’inarrestabile fantasia, Gabriel Garcia Màrquez è stato capace di rimodellare la realtà e, attraverso Macondo, il mitico villaggio sperduto fra le paludi, creare un vero e proprio paradigma dell’esistenza umana. In questo universo di solitudini incrociate, impenetrabili ed eterne, vivono una moltitudine di eroi la cui sconfitta è certa. A essi fanno da contraltare la solidità e la sensatezza dei personaggi femminili.

La ripetitività del tempo e dei fatti è il grande tema del romanzo di Garcia Marquez. In esso l’autore riconosce la caratteristica della vita colombiana e proprio attraverso il tempo vediamo delinearsi altri elementi: ad esempio, il fatto che il confine tra vivi e morti non sia così netto, così come quello tra passato e futuro.

Fondatore di Macondo è il patriarca della famiglia Buendía. Egli in gioventù sposa Ursula Iguarán, nonostante i due siano cugini tra loro. La donna rimane impressionata dal racconto di una sua zia la quale si sposò anch’ella con un suo consanguineo, partorendo poi un figlio con la coda di maiale.

I personaggi del romanzo (fonte Wikipedia).

Prima generazione: José Arcadio Buendía, Úrsula Iguarán

Seconda generazione: José Arcadio, Colonnello Aureliano Buendía, Remedios Moscote, Amaranta, Rebeca

Terza generazione: Arcadio, Aureliano José, Santa Sofía de la Piedad, 17 Aureliani

Quarta generazione: Remedios la bella, José Arcadio Secondo, Aureliano Secondo, Fernanda del Carpio

Quinta generazione: Renata Remedios (Meme), José Arcadio, Amaranta Úrsula

Sesta generazione: Aureliano Babilonia

Settima generazione: Aureliano

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.