Cristiano De Andrè racconta del tentato suicidio di sua madre, degli scontri con il padre

Alla vigilia del nuovo tour Cristiano De Andrè a Vanity Fair racconta ancora una volta di suo padre ma anche del tentato suicidio di sua madre, delle canzoni di Fabrizio De Andrè arrangiate. Un nuovo tour De Andrè canta De Andrè ed intorno a Cristiano c’è tanta curiosità, anche per le ultime dichiarazioni di sua figlia Francesca. Da poco Cristiano ha festeggiato 54 anni ma c’è ancora tanto nella sua vita di un padre geniale ma allo stesso tempo ingombrante, e non solo questo. Il figlio del grande cantautore racconta che a suo padre non piace perdere, non accettava mai di perdere, nemmeno a Risiko. Se era Cristiano a vincere lui si arrabbiava così tanto da spaccare le bottiglie di birra e urlare “Ti ammazzo”. Nell’intervista rilasciata a Vanity Fair Cristiano racconta che il padre si ammalò nel 1998 e morì dopo 4 mesi dalla diagnosi;

decise di non vedere più suo figlio: “Da genitore non voleva mostrarsi debole. Nelle canzoni scriveva della sua fragilità ma, nella vita, non accettava di farla vedere… Faceva parte di quella generazione che non riusciva a dire ti voglio bene. In faccia non me l’ha mai detto. Solo dopo ho scoperto che l’affetto che provava per me lo raccontava ai suoi amici”.

Francesca De Andrè, accuse choc contro il padre Cristiano, leggi qui

Parla anche di sua madre, della sua infanzia turbolenta: “Una presenza costante e anche inquietante, per via del suo bisogno di prendere amore più che di darlo. Mi madre era una vittimista cronica. All’inizio per problemi al cuore: soffriva di pericardite. Poi, perché non riusciva ad accettare la fine del matrimonio. Era un senso di colpa vagante, una nuvola di disperazione. Tentò il suicidio due volte. Avevo 11, 12 anni quando successe”. Cristiano solo col tempo ha perdonato un amore di sua madre, era Marco, il suo migliore amico: “Era più grande di me di una decina di anni. A un certo punto cominciai a trovarmelo sempre per casa. Finché, un giorno, mia madre disse: ‘Marco e io stiamo insieme’. Sono esploso”. Il 6 marzo inizia il tour da Legnano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.