Lutto per Peppino Di Capri, la morte della moglie Giuliana un dolore immenso ma le hanno dato le chiavi del paradiso

lutto per peppino di capri

La moglie di Peppino di Capri è morta questa notte ed è stato il cantante a confermare il terribile lutto, l’addio a Giuliana. Poche parole e una tenerezza infinita quando ha confermato “All’una di stanotte abbiamo dato a Giuliana le chiavi del paradiso”. Aveva 68 anni e da tempo stava combattendo contro il cancro. E’ andata via circondata dall’amore di tutta la sua famiglia nella loro casa sul lungomare di Napoli. Accanto a lei c’erano Peppino Di capri, i figli Edoardo e Dario e i nipoti. I funerali saranno celebrati domani nella ex cattedrale di Santo Stefano in piazzetta a Capri. Chi vorrà salutare la salma potrà farlo domattina dal Molo Beverello, da lì partirà poi il traghetto verso Capri per l’ultimo saluto. Peppino Di Capri è nato nella meravigliosa isola dove porterà sua moglie Giuliana per l’ultima volta e dove lei esercitava la sua professione di biologa nel laboratorio di analisi in piazzetta. La loro storia d’amore è lunga una vita, si erano conosciuti negli anni ’70.

E’ MORTA LA MOGLIE DI PEPPINO DI CAPRI, L’ULTIMO SALUTO A GIULIANA

Il loro primo incontro a un concerto e dopo pochi anni, nel 1978, si sposarono. Era il secondo matrimonio per il cantante dopo le nozze con Roberta, la famosa donna a cui ha dedicato la nota canzone. Con Giuliana un amore immenso da cui sono nati i figli Dario ed Edoardo.

Questo luglio doveva essere il mese speciale per tutta la famiglia perché il 27  lui compirà 80 anni, avrebbero voluto festeggiare ancora una volta tutti insieme ma Giuliana è andata via prima e la frase con cui Peppino Di Capri l’ha lasciata andare informando parenti e amici dice tutto. Oltre un anno di sofferenze e purtroppo ha perso la sua battaglia, Giuliana Gagliardi non ce l’ha fatta e questa notte il suo cuore ha smesso di battere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.