Paolo Vallesi a Io e Te, la voce rotta nel raccontare di suo padre andato via poche settimane fa (Foto)

vallesi

Ospite di Pierluigi Diaco nel salotto di Io e Te il vincitore di Ora o mai più 2: Paolo Vallesi (foto). Il cantautore nell’intervista ha raccontato tanto della sua vita, compreso il periodo difficile con la sua amata musica, ma anche il dolore che prova per la morte del padre. Vallesi ha perso suo padre il 4 luglio scorso, è andato via da meno di un mese, forse non si abituerà mai a questa assenza ma adesso è ancora più difficile parlarne. L’ha fatto per la prima volta nel programma di Rai 1 con la voce rotta dall’emozione, ha confidato che non avrebbe potuto avere famiglia migliore. Suo padre ha lavorato per 45 anni come operaio in una fabbrica di inchiostro, un uomo semplice che gli ha donato valori importantissimi. Paolo non nasconde il dolore, è ancora troppo forte per lui e tutta la sua famiglia.

PAOLO VALLESI RACCONTA DI ORA O MAI PIU’ E DI SUO PADRE

“Raccontarti mio padre è una delle cose più semplici perché per 45 anni ha fatto l’operaio in una fabbrica di inchiostro. Era una persona che mi ha lasciato valori importantissimi come l’onestà, non cercare di prendere scorciatoie e cercare di essere sempre ligi al dovere. E’ stato il padre migliore che potessi desiderare, ho avuto la famiglia migliore che potessi desiderare” ne ha parlato per la prima volta in pubblico dopo aver chiacchierato sulla sua esperienza a Ora o mai più, il programma condotto da Amadeus che di certo gli ha regalato un’altra possibilità nel mondo della musica.

A quella proposta in prima serata su Rai 1 aveva detto di no perché pensava che quel titolo non prometteva il meglio per dei cantanti che non erano più sulla cresta dell’onda, poi ha seguito Ora o mai più e ha cambiato idea. Sa che può contare su tante persone che non hanno dimenticato le sue canzoni, i fan e quelli che verranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.