Laura Pausini consiglia ai genitori di dire la verità ai figli


La figlia di Laura Pausini ha già 7 anni e Paola ogni giorno chiede alla sua mamma se il coronavirus è andato via. Non può capire tante cose la piccola ma Laura Pausini suggerisce a tutti i genitori di dire la verità ai propri figli, di renderli sereni, di spiegare e poi rassicurarli allo stesso tempo. Siamo all’ennesima settimana di quarantena, è difficile per tutti e per chi ha dei bambini in casa lo è anche di più. Loro desiderano la normalità più degli altri, è vero che si adattano presto alle varie situazioni ma hanno cambiato all’improvviso tutte le loro abitudini. Non hanno più la scuola, i giochi all’aperto, gli amici e ogni attività che scandiva le loro settimane. E’ stata sincera la cantante con la sua Paola, troppo lungo il tempo da trascorrere in casa e troppo incerto il futuro. Sappiamo tutti che non ritorneremo subito alla normalità, che usciti di casa tutto sarà diverso e bisogna preparare i bambini, i figli più piccoli e non solo.

LAURA PAUSINI PARLA SU INSTAGRAM DI SUA FIGLIA PAOLA, COSA SA DEL CORONAVIRUS

“Paola ha 7 anni e come tutti i bambini in Italia e in molti paesi del mondo, improvvisamente ha cambiato le sue abitudini scolastiche. Ora segue le lezioni da casa e fa i compiti ogni giorno con me. Mi dice sempre che le mancano la scuola, i suoi compagni e le sue maestre. Mi chiede ogni mattina se il coronavirus è andato via”. Laura le ha risposto e le risponde con sincerità. Ogni genitore troverà il modo per raccontarlo, per spiegare, per dire la verità ma allo stesso tempo rassicurare, non spaventare.

“Parlare con i nostri bambini cercando di non nascondere loro la verità ma rassicurandoli allo stesso tempo, credo sia necessario, oggi più che mai. Mentre iniziamo a preparare qualche idea per la Santa Pasqua, speriamo che la ‘libertà’ sia ogni giorno più vicina”.

Ultime Notizie Flash su Instagram

Leggi altri articoli di News Musica

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close