Sanremo 2021, lo sfogo di Bugo sui social: “Mi sono rotto!

Tra i momenti più visti di questo Festival c’è stato anche l’ingresso sul palco dell’Ariston di Bugo che, a detta di Amadeus, è un chiaro segnale di come la gente vorrebbe tornare indietro nel tempo e godersi lo spettacolo come accadeva lo scorso anno, quando tutti potevamo permetterci di chiedere dove fosse “Bugo” dopo la scomparsa dal palco durante l’esibizione con Morgan. Un ancoraggio al passato che però a Bugo non piace più e non gli piace affatto che ogni sua intervista inizi proprio in questo modo, chiedendogli di quel passato che non gli piace più. Ha voltato pagina e vorrebbe, soprattutto da chi scrive di musica, un maggiore rispetto, vorrebbe che si parlasse della sua canzone. Ma a quanto pare, il vero problema è che il brano non ha molto da dire, almeno stando alle classifiche visto che, dopo la quarta serata di Sanremo, Bugo si trova praticamente agli ultimi posti.

Il cantante ha comunque deciso di postare un messaggio sui social, ancora prima della sua esibizione sul palco dell’Ariston nella serata del 5 marzo 2021.

Bugo non ci sta: lo sfogo dai canali social

Le parole di Bugo sui social:

Ciao ragazzi, parto dalla fine dicendo che mi sono rotto. Lo dico perché è da un anno che leggo qualsiasi cosa su di me che nulla c’entra con la musica e non ho mai replicato. Capisco la libertà di parola, è un diritto sacro e la rispetto, ma quando i giornalisti musicali usano come scusa una cosa accaduta più di un anno fa per schernirmi, allora siamo oltre all’ambito delle chiacchiere da bar. Sono qui al Festival per parlare di musica. Lo so che è un anno difficile per tutti e fare un disco è un lavoro delicato, soprattutto ora. Mi dispiace che non si parli di questo e che invece ci si continui a chiedere dove sia Bugo. Bugo è qui, io sono qui, non sono mai andato via. Mi sono solo allontanato dalla pazzia e dall’opportunismo. Forse questo non fa notizia, né click, ma questo sono io. Non sono il più intonato di tutti, ma di certo sono più sincero di molti. Bugo è qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.