Adele distrutta rimanda tutti i suoi concerti a Las Vegas

adele concerti

Dal 21 gennaio al 16 aprile Adele era attesissima a Las Vegas per i suoi concerti, per un ritorno straordinario, uno spettacolo che però è stato bloccato. In lacrime Adele è costretta a rimandare tutti i suoi concerti, lo fa a sole 24 ore dal debutto e la colpa è del Covid. Metà dei collaboratori della cantante ha il covid e lo show non è pronto. Tra le lacrime racconta che hanno fatto di tutto, hanno pensato a qualunque soluzione ma non c’è niente da fare, si deve rimandare tutto. La star britannica aveva annunciato il suo ritorno sul palco e le 12 settimane di concerti consecutivi a Las Vegas. Era oggi la data di inizio, il debutto, invece non ci sarà niente di quanto previsto.

Adele in lacrime spiega perché i suoi spettacoli sono rimandati

Era attesa oggi al Caesar Palace ma ai follower, ai fan, ha spiegato: “Mi dispiace così tanto ma lo show non è pronto – aggiungendo – Metà della mia squadra ha il Covid ed è stato impossibile finire di preparare lo spettacolo”.

L’attesa dopo ben 5 anni di assenza, i biglietti venduti ad un prezzo che andava dagli 85 ai 685 dollari. Ogni fine settimana a Las Vegas sarebbe stato incredibile con Adele che si stima avrebbe guadagnato mezzo milione.E’ rimasta sveglia a lungo per cercare una soluzione, per salvare lo spettacolo ma il tempo è scaduto. “Sono stata sveglia stata sveglia nelle ultime 30 ore per cercare di salvare lo spettacolo ma non c’è più tempo e mi dispiace che sia così all’ultimo minuto. Sono così arrabbiata e imbarazzata. Stiamo riprogrammando tutte le date, ci stiamo lavorando proprio ora”. Ha anche assicurato che finirà il suo spettacolo, che ritornerà ma per il momento non c’è niente di concreto. Si è fermato un gruppo enorme di persone, non solo la cantante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.