La sconvolgente ipotesi su Luis Miguel: ucciso e sostituito da un sosia

luis miguel foto

E’ possibile che l’ipotesi choc su Luis Miguel sia vera? Sembra assurdo ma il cantante non smentisce mentre le teorie sul suo omicidio e sulla sostituzione con un sosia continuano a girare. I non giovani ricorderanno “Noi ragazzi di oggi” sul palco di Sanremo e un giovanissimo Luis Miguel che fece innamorare tante ragazzine. Secondo molti lui sarebbe morto, assassinato, il tutto tenuto nascosto per non perdere l’ascesa della sua carriera fino alla sostituzione con un sosia o più sosia. Le teorie sull’assurda sostituzione girano sul web, certo Luis Miguel non è il primo su cui raccontano cose più o meno simili ma la sua morte presunta l’ha immaginata una veggente colombiana, anzi sembra che Deseret Tavares l’abbia vista la sua morte, la verità che racconta.

Luis Miguel è stato assassinato?

Era il 2019 quando per la prima volta la veggente avanzò dei dubbi e parlò di morte e rimpiazzo del cantante, ne parlò anche al programma True Secret. Una sostituzione di persona e una spiegazione che impressiona: “Già dall’inizio dell’anno 2000 le carte lo indicavano come morto. E le carte indicano anche che è stato sostituito molte volte e che il Luis Miguel degli anni ’80 è stato assassinato da un gruppo di tre uomini, soprattutto da un politico o un uomo di potere che ne ha ordinato l’uccisione violenta”.

Carte e tarocchi ma chi ci crede? Addirittura, la Tavares ha anche spiegato il motivo del presunto omicidio. Una relazione d’amore che un uomo di potere non avrebbe approvato. Inoltre, c’è chi in Messico avrebbe anche indicato la persona di potere, il presunto mandante.

Il conduttore Juan Andrés Salfate sembra che abbia anche rivelato: “C’è un sosia argentino, che anche Luis Miguel ha riconosciuto come suo clone; un giorno il sosia stesso ha dichiarato che nel 2010 ha dovuto sostituire il cantante in un concerto perché quello famoso non c’era più”. Un vero giallo o una mera invenzione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.