Arisa adesso sta meglio, aveva perso la fame e la voglia di tutto

Arisa si mette davvero a nudo non solo in foto ma confessa anche il periodo brutto appena attraversato
arisa perdicion

 

Tutti le facevano i complimenti per la forma fisica ma oggi Arisa confessa che aveva perso la fame e la voglia di tutto. Arisa si mette davvero a nudo, non solo in foto per annunciare l’uscita del suo nuovo brano ma anche raccontando il periodo brutto appena attraversato. Adesso sta meglio ed è per questo che ne parla. Racconta dell’amore vero che ha provato per la prima volta ma non dice a chi si riferisce, anche se tutti pensano a Vito Coppola. Sono stati insieme, si sono lasciati, non sono mai stati una coppia? Forse non sapremo mai niente su loro due ma Arisa ha qualcosa da dire ai ragazzi che hanno il cuore spezzato. Lei oggi è orgogliosa di se stessa, si alzata in piedi di nuovo e più forte di prima, con o senza amore.

Chi ha spezzato il cuore di Arisa?

A mezzanotte esce il suo brano “Tu mi perdicion” e la musica il suo mezzo per raccontarsi ma sul suo profilo social Arisa si apre come non aveva mai fatto prima. “Fratelli e Sorelle, domani a mezzanotte esce “tu mí perdícíon”. Tutto cambia, si trasforma, e anche l’amore adesso vibra a una frequenza diversa. Il tempo cura e ti mostra la vera natura delle cose se non ti fermi – confessa – Il mio cuore ha attraversato un periodo molto duro per la prima volta nella vita, ho versato molte lacrime e combattuto con la fissa di un’idea che mi ha rubato il sorriso per mesi”.

Non è la prima volta  che piange per amore ma questa volta la sofferenza le ha fatto male davvero, fino a diventare più forte. “Un pensiero circolare, fatto di notti insonni, come se avessi una febbre strana che mi ha tolto la fame e la voglia di tutto. Adesso sto meglio. Ho capito che l’amore vero non l’avevo mai provato prima e mi sono scoperta in grado di dare tanto. Non m’importa dell’esito.
Sono orgogliosa di me e lo rifarei altre mille volte”.

Arisa parla della sua nuova canzone: Tu mi perdicion racconta la storia del mio amore, che non cede più al dolore, ma neanche si dissolve. Rimane dentro e fortifica, rinnova, indica la strada. Strano è l’amore quando è autentico, indefinibile ma potentissimo, onnipresente anche nella perenne assenza. Manca, piango, vivo, passa”.

Poi il consiglio a chi soffre per amore: “X boys and girls dal cuore spezzato, che possiate trovare la forza di andare oltre e di coltivare l’amore come un’esperienza intensa, mistica, personale e libera. Amen”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.