Rkomi e la scalata al successo: da Calvairate senza un soldo, al primo posto in classifica

Al Corriere della Sera Rkomi racconta la sua scalata al successo: dalla periferia ai primi posti in classifica
rkomi intervista

E’ una storia di riscatto quella di Rkomi che quando era molto giovane pensava che la vita non gli avrebbe regalato nulla. E in effetti di regali non ne ha ricevuti, perchè tutto quello che ha se l’è costruito da solo, lavorando e credendo di poter vivere, un giorno, solo di musica. Da Calvairate al primo posto in classifica, al palco di Sanremo, al bancone di X-Factor. Una ascesa verso il successo che ha cambiato per sempre la vita del ragazzo di periferia che oggi, può vantare record su record per dischi venduti. E pensare che tutto è iniziato da un appartamento per il quale faticava anche a pagare l’affitto. Un appartamento che però probabilmente, aveva qualcosa di magico e di fortunato, visto che lì, viveva insieme a Tedua e Sfera, due che poi, hanno raggiunto il successo come Rkomi. Quello che è successo quando però era solo un ragazzino, Rkomi non lo dimentica. Come non ha mai dimenticato i ragazzi che come lui, hanno tanti sogni ma poche possibilità, creando una palestra sociale, dove si paga pochissimo per allenarsi e tenersi in forma ( 70 euro per tre mesi, prezzi folli spiega il cantante).

Rkomi: dalla periferia ai palchi più prestigiosi

In una intervista al Corriere della sera, il rapper spiega: “A 18 anni — sbagliando — ho lasciato la scuola senza diplomarmi e sono andato subito a lavorare. I ricordi di quelle giornate sono comunque bellissimi, la fatica non pesava. E poi non ero solo a credere in questo sogno astratto della musica, ero in compagnia di giovani scappatelli come me, ero con Tedua — siamo anche stati coinquilini — e Sfera. ” E poi spiega: “Il mio dispiacere è non essere tanto erudito, tendo a essere un credulone, ma almeno in una cosa sono stato intelligente: ero consapevole che bisognasse lavorare per sentirsi liberi di dire: “Mamma, voglio fare musica”. Perché è importante sognare ma essere anche realisti; dovevo lavorare e pagarmi l’affitto per poter cantare; tre anni dopo ce l’abbiamo fatta tutti e tre.” Una gran bella soddisfazione per Rkomi che si prepara anche al debutto televisivo: lo vedremo a X-Factor e anche a Celebrity Hunted per Amazon prime.

Nella vita di Rkomi, sua madre è stata fondamentale ed è anche grazie a lei se oggi è arrivato così lontano. Racconta: “I primi anni di successo li ho vissuti anche in modo stupido, forse era giusto cosi, ma un po’ di soldi li ho sperperati: vestiti, viaggi e divertimenti, cazzate. Ora ho comprato una casa, ho la mia macchina, sto attento a come amministrare i soldi, anche in questo caso c’è mia mamma che mi rimette a posto.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.