Roberto Alessi distrutto dal dolore a Storie Italiane per la morte di Sandro Mayer

Roberto Alessi distrutto dal dolore a Storie Italiane per la morte di Sandro Mayer. Ecco che cosa ha raccontato

La notizia della morte di Sandro Mayer ha sconvolto davvero tutti. Nella puntata di Storie Italiane, Eleonora Daniele è stata una delle prime a dare in diretta la notizia della morte del direttore di DiPiù. Una puntata quindi stravolta nel finale con i protagonisti del programma invitati a commentare la notizia dell’ultimo minuto. Tra questi anche Roberto Alessi che non riesce a trattenere le lacrime. Il direttore di Novella 2000 distrutto dal dolore racconta quello che è stato il suo rapporto con Mayer e non nasconde che, se oggi è quello che è, lo deve a lui. Turbatissima anche Roberta Bruzzone che non riesce neppure a trovare le parole per commentare questa notizia. 

LE PAROLE DI ROBERTO ALESSI A STORIA ITALIANE: DISTRUTTO DAL DOLORE PER LA MORTE DI SANDRO MAYER

Il direttore di Novella 2000 non riesce a trattenere le lacrime parlando di un uomo geniale, di un amico, di una persona alla quale deve molto. E spiega: 

Migliaia di persone hanno lavorato grazie a lui, continuano a pagare mutui grazie a lui. Io se oggi sono qui è grazie a lui, io grazie a lui mi sono comprato una casa. Credo che non abbia mai trascurato la sua famiglia nonostante fosse sempre a lavorare mai ha cenato prima delle 9 di sera. Io saluto tutta la sua famiglia e mando a sua moglie un grande abbraccio.

Anche la conduttrice, Eleonora Daniele, è profondamente turbata da quanto accaduto e non riesce ad aggiungere molto alle poche notizie che stanno arrivando in questo momento. Nello studio di Storie Italiane nessuno riesce a commentare questa notizia che è davvero arrivata come un fulmine a ciel sereno. Tutti si uniscono al grande dolore per la perdita di Mayer mandando un grande abbraccio alla famiglia di Sandro. 

Tutti i presenti ricordano Mayer con belle parole: era una persona di grande fede, molto sensibile e sempre disponibile. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.