I figli di Lando Buzzanca lo trascinano in tribunale: “Non merito di finire così”

Buzzanca e la sua compagna

A 84 anni Lando Buzzanca sta vivendo una seconda vita accanto alla giovanissima compagna ma secondo l’attore i suoi figli temono che Francesca, che ha 35 anni, non stia con lui solo per amore. E’ una sua ipotesi ma confida che i figli l’hanno già portato in tribunale, che vorrebbero che un amministratore gestisse i suoi soldi e i suoi beni. E’ alla rivista DiPiù che Buzzanca denuncia ciò che starebbe accadendo nella sua famiglia. Francesca Della Valle ha ben 49 anni meno di Lando, è imbarazzante per lui subire tutto questo; secondo lui i suoi figli vorrebbero farlo passare per “rimbambito”, vorrebbero vendere la sua casa, ottenere che qualcuno gestisca i suoi soldi, i suoi beni. “Non merito di finire così” è il suo sfogo al settimanale ma intanto sembra davvero che pensino che il loro padre non sia più in grado di gestire il suo patrimonio. La prima udienza c’è già stata il 14 novembre.

LANDO BUZZANCA DENUNCIA IL COMPORTAMENTO DEI FIGLI

“I miei figli mi vogliono far passare per rimbambito, vogliono vendere la mia casa bellissima e vogliono mettermi qualcuno accanto che gestisca i miei soldi e i miei beni. Non merito di finire così” è quanto tira fuori Lando Buzzanca che invece è felice grazie a Francesca: “Ho ricominciato a vivere dopo la morte di mia moglie Lucia. L’attore ovviamente difende la sua compagna, parla di una donna straordinaria: “Lei non mi mangia i soldi. E’ una donna straordinaria che mi aiuta e non chiede nulla in cambio. I miei figli vorrebbero vendermi la casa ma finché campo non mollo. Sto bene, voglio vivere nel modo che voglio. Con Francesca abbiamo parlato di matrimonio, è di questo che hanno paura i miei figli”. Questa volta i panni sporchi non li stanno lavando in famiglia ed è il figlio Massimiliano a rispondere alla rivista: “La compagna di mio padre? No comment. Mio padre è in una posizione delicata, mio fratello e io vogliamo proteggerlo, per questo abbiamo chiesto un’amministrazione controllata del suo patrimonio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.