Amadeus deluso dalla cattiveria di chi ha voluto colpirlo (Foto)

Immaginavamo il forte dispiacere di Amadeus nell’incassare le critiche, le accuse di essere sessista e maschilista (foto). Alla rivista Oggi il conduttore parla di vera cattiveria, quelle critiche che gli sono piovute addosso le ha sentite rivolte a lui come uomo. Al suo sfogo nell’intervista si aggiunge anche la soffiata di Alfonso Signorini che sulla rivista Chi rivela che Amadeus non si aspettava un attacco da Michelle Hunziker. Sembra che sia stata proprio lei a fargli più male. Non accetta e non accetterà mai certe accuse e al settimanale Oggi inizia sottolineando che il livello di cattiveria lo ha deluso: “Hanno voluto colpire l’uomo”. Niente maschilismo, quella frase del passo indietro era stata pronunciata proprio da Francesca Sofia Novello, lui l’ha ripetuta ed è stata recepita da alcuni in un modo del tutto diverso. Inutile spiegare che si riferisse alla discrezione della fidanzata di Valentino Rossi. Non è l’unico punto di cui Amadeus desidera parlare, passata la bufera adesso è lui che non vuole smettere di ripetere qual è il suo reale pensiero.

AMADEUS E IL NON DIRE A UNA DONNA CHE E’ BELLISSIMA

“Una cosa che non accetto e non accetterò mai è questa storia che non puoi più dire a una donna che è bellissima. Che le donne si offendano non ci credo. Poi non esclude il resto, non è che uno debba precisare ogni volta: sei intelligente, colta, interessante, e anche bellissima. Che ipocrisia”. E’ vero si tratta di ipocrisia e il direttore artistico di Sanremo 2020 ha da dire qualcosa anche alle deputate che pretendevano le sue scuse.

“La politica dovrebbe lottare per le cose vere, non preoccuparsi di Amadeus. Scendiamo in piazza per i problemi seri delle donne, ci sarebbero tantissimi uomini e verrei anch’io”.

Per concludere c’è anche qualcosa da dire su Junior Cally: “La censura non può essere retroattiva. Ovvio che a Sanremo non ti puoi presentare con un testo violento, e io non l’avrei ammesso”. Non poteva essere più chiaro di così su tutti i punti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.