La figlia di Catherine Spaak accanto alla madre negli ultimi mesi di vita

catherine spaak figlia

E’ la sorella di Catherine Spaak a rivelare che negli ultimi mesi di vita la figlia perduta si era riavvicinata. Agnes Spaak lo racconta al Corriere della Sera, parla del calvario, degli ultimi mesi così dolorosi ma è stato anche il periodo in cui madre e figlia si sono ritrovate. Un legame che si era spezzato troppo presto e che per tutta la vita non è stato possibile ricucire, ma come spesso accade l’avvicinarsi della morte, la sofferenza, cambia le scelte, muta i pensieri. L’ultimo periodo per Catherine Spaak è stato un calvario, già un ictus nel 2020 ma si era ripresa, con coraggio, con fatica, aveva anche parlato in tv della malattia. La sorella le è rimasta accanto all’inizio della pandemia e lo scorso luglio, quando un’altra emorragia cerebrale l’ha paralizzata nel lato destro e le ha tolto la parola.

Dopo 40 anni Catherine Spaak e sua figlia Sabrina si erano riavvicinate

Sabrina è la figlia avuta dal primo marito Fabrizio Capucci. “Un rapporto difficile tra madre e figlia: non si sono frequentate per una quarantina di anni. Io ho cercato, riuscendovi, di farle riavvicinare: negli ultimi mesi di vita di Catherine, Sabrina è stata accanto alla madre, si sono riappacificate”. E’ quindi grazie alla sorella Agnes se è andata via in pace ma questo non è bastato per evitare quello che definisce un calvario. “Ha sofferto tanto, un calvario fino a quando la sua luce si è spenta definitivamente”.

Anche tra le due sorelle non è sempre stato semplice: “Era una donna complicata e ha avuto una vita complessa ma un fil rouge ci ha sempre legato, un grande amore che non si è mai spento”. La sorella di Catherine Spaak non riesce a trattenere l’emozione, avevano solo 11 mesi di differenza. Non è vero che erano in competizione, erano sorelle: “Eravamo praticamente quasi gemelle”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.