Perugia, omicidio-suicidio: uccide ex fidanzata, poi si spara

Ancora episodi di femminicidio. Questa volta teatro della tragedia è un comune della provincia di Perugia. Si presenta a casa della ex fidanzata e le spara contro,  poi si spara. E’ successo a San Giustino Umbro, nel perugino. L’ex fidanzato della vittima si era recato nell’abitazione di lei e le avrebbe sparato contro. Poi ha tentato di suicidarsi. L’ex fidanzata, una ragazza di 26 anni, è stata trovata morta, lui, invece, di 28 anni è stato trovato ferito. Il ragazzo sarebbe poi morto in ospedale, probabilmente a causa della grave ferita da arma da fuoco.Sono sconosciuti i motivi che avrebbero spinto il ragazzo 28enne a sparare contro la ex fidanzata per poi uccidersi. A quanto pare, infatti, sembra che sia stata la prima aggressione nei confronti della ragazza. I corpi dei due ragazzi sono stati trovati uno accanto all’altro. A quanto pare lui si sarebbe ucciso subito dopo aver sparato alla ex. Secondo i carabinieri di Città di Castello, infatti, si è trattato di un caso di omicidio-suicidio.

Resta poco chiara ancora la dinamica dei fatti. Il 28enne si sarebbe recato a casa della ex, suonando al campanello all’una di notte. Quando l’ex findazata ha aperto la porta, lui le avrebbe sparato subito. Non si conosce ancora il numero esatto dei colpi sparati.  Amici e familiari dell’uomo hanno lanciato l’allarme ai carabinieri perché preoccupati da alcuni messaggi inviati dal 28enne. Dalle prime informazioni pare che il giovane fosse incensurato e che finora non c’erano mai stati episodi di violenza nei confronti della ex fidanzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.