Clan dei Casalesi, boss latitante in vacanza a Montecarlo: 14 arresti

Questa mattina i carabinieri di Casal di Principe hanno arrestato 14 persone, sotto accusa per aver favorito la latitanza di un boss del Clan dei Casalesi, Nicola Panaro, aiutandolo ad andare in vacanza a Montecarlo. E’ proprio a causa dei fiancheggiatori, tra i quali emergono persone insospettabili, che il boss del Clan dei Casalesi ha potuto svolgere con tranquillità la sua latitanza per sette anni, fino all’arresto avvenuto il 14 aprile 2010. Panaro ha effettuato spostamenti sia in Italia che all’estero, agendo indisturbato nonostante fosse ricercato.

Tra le 14 persone arrestate figura un dipendente comunale dell’ufficio anagrafe, operante presso San Cipriano d’Aversa, il quale ha fornito al boss e ai suoi familiari delle carte d’identità contraffatte. Sotto accusa anche il figlio della proprietaria dell’abitazione in cui il boss del Clan dei Casalesi è stato ritrovato, che avrebbe fornito apparecchiature in grado di effettuare una bonifica delle microspie. E’ a causa di queste persone, dei fiancheggiatori, che il boss ha potuto fare le sue vacanze anche in Italia, e incontrare la famiglia in una villa con piscina sita presso San Nicola Arcella (Cosenza), attualmente sotto sequestro. Le indagini hanno fatto venire alla luce anche la possibile responsabilità di un sacerdote, che ora potrebbe essere accusato di favoreggiamento ad un clan camorristico. Il religioso infatti è stato molto vicino al boss, con delle missive atte ad incoraggiarlo e a fornirgli il proprio aiuto. Le lettere ora sono oggetto d’indagine.

Una vera e propria organizzazione di favoreggiamento alla latitanza del boss del Clan dei Casalesi, finita con l’arresto di 14 persone. Sotto sequestro sono molti beni di vario genere. Le indagini andranno avanti per accertare l’eventuale responsabilità di altre persone.

One response to “Clan dei Casalesi, boss latitante in vacanza a Montecarlo: 14 arresti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.