Venezia, marito dà fuoco alla moglie: è grave

Ancora un episodio di violenza sulle donne. Questa volta è accaduto a Vigonovo, in provincia di Venezia, dove un marito, 47 anni, ha dato fuoco alla moglie, una 35enne. I fatti si sono svolti domenica sera. Marito e moglie stavano litigando all’interno del loro laboratorio calzaturiero, ma la discussione è degenerata, tanto che l’uomo ha spruzzato del mastice sul volto della moglie, per poi darle fuoco. Ora la donna è ricoverata all’ospedale di Padova presso il centro grandi ustioni, ed è grave. L’uomo, fautore di questo terribile gesto, è scappato.

Ad intervenire a seguito delle fiamme, sono stati i parenti dei due, che hanno sentito la moglie urlare disperatamente dal dolore. Ma il fuoco appiccato sul mastice industriale, che generalmente serve per incollare le scarpe, era difficile da domare. Ora la donna presenta ustioni soprattutto nella parte superiore del corpo, busto e volto. Marito e moglie conducono insieme un laboratorio calzaturiero. Ancora non è chiaro da cosa sia scaturita la lite, degenerata a tal punto che il marito ha dato fuoco alla moglie. Ora l’uomo è ricercato dai carabinieri, e su di lui pende l’accusa di tentato omicidio.

Si tratta dell’ennesimo caso di violenza domestica e sulle donne. Ogni giorno la cronaca riporta di mogli, compagne e fidanzate vittime di violenza da parte delle persone che amano e che dicono di amarle. Recente è la storia di un altro marito che, nel corso di un’animata discussione con la moglie, ha preso a picconate la porta della stanza in cui si era rifugiata per salvarsi. E’ accaduto in Sardegna, a Tratalias, ma fortunatamente l’intervento delle forze dell’ordine ha scongiurato la tragedia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.