Camorra, arrestato Antonio Schiavone fratello del boss Sandokan

Nuovo scacco alla Camorra: Antonio Schiavone è stato arrestato. Si tratta del fratello di Sandokan, soprannome di Francesco Schiavone, boss del clan dei Casalesi. Ad effettuare l’arresto è stata la Squadra Mobile della questura di Caserta. Antonio Schiavone è stato preso a Giugliano, in provincia di Napoli, nei pressi della sua casa. Il fratello del boss Sandokan è accusato per l’omicidio di Aldo Scalzone, assassinato nel 1991. Era in corso una vera e propria guerra camorristica tra famiglie rivali.

A contrapporsi nel corso di questa guerra erano le famiglie Schiavone e Bidognetti, contrapposte al clan camorrista dei De Falco, al quale Aldo Scalzone era considerato vicino. In carcere per questo omicidio vi sono già Francesco e Aniello Bidognetti, padre e figlio.

Antonio Schiavone, fratello di Sandokan, oltre ad essere accusato per l’omicidio si Aldo Scalzone ha anche altri precedenti per reati di Camorra. A seguito dell’arresto dei figli del boss Francesco Schiavone, Antonio avrebbe assunto la guida del clan in questione.

Si tratta di un nuovo successo nella lotta alla Camorra. Solo qualche giorno fa erano state arrestate dai Carabinieri 14 persone accusate per aver favorito la latitanza di un boss del clan dei Casalesi, Nicola Panaro, aiutandolo a spostarsi sia sul territorio nazionale che su quello internazionale. Tutto ciò a dimostrazione del fatto che, nonostante la Camorra sia ben radicata soprattutto in Campania, le indagini proseguono al fine di minarne le basi cercando di estirpare da quel territorio un’autorità criminale. E così questa volta a cadere è Antonio Schiavone, fratello di Sandokan, boss del clan dei Casalesi. La lotta deve andare avanti per liberare queste terre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.