Argentario, trovato cadavere di donna in un dirupo: ha i capelli rossi

All’Argentario è giallo sul misterioso ritrovamento, in un dirupo, del cadavere di una donna. E’ accaduto per la precisione a Punta Ciana, zona impervia di Porto Ercole. A scoprire la presenza del corpo di una donna in quel luogo sono stati tre cacciatori. Il cadavere non presenta alcun indumento né gioielli o altro. Il volto della donna, che avrebbe avuto i capelli rossi, è stato in parte divorato dagli animali presenti nella zona. Da chiarire è come il cadavere della donna sia finito in un dirupo.

L’ipotesi principale è quella di un delitto. Secondo gli investigatori, la donna probabilmente è stata portata lì già morta e fatta rotolare sperando che finisse in mare. Si pensa inoltre che chi ha portato il cadavere della donna in quel luogo conoscesse molto bene la zona, raggiungibile tramite la strada Panoramica verso Cannelle. Nel corso del tragitto si incontra una stradina sterrata vicina ad alcune ville che termina proprio nel dirupo.

L’ipotesi del suicidio rimane per il momento la più debole. In questo caso la donna si sarebbe buttata per il dirupo senza veli.

Sarà l’autopsia a svelare maggiori dettagli su cosa abbia determinato il decesso di questa donna, apparentemente giovane. In tal modo si potrà ricostruire la dinamica dei fatti. Fondamentale è comprendere se sia morta prima di essere buttata nel dirupo, o se sia deceduta rotolando giù. Inoltre si dovrà cercare di capire la sua identità, e se ne sia mai stata denunciata la scomparsa. Insomma, si tratta per il momento di un giallo che necessita di maggiori dettagli per essere risolto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.