Boston, 14enne uccide professoressa e nasconde il corpo nel bosco

Orrore a Boston dove Philip Chism, 14 anni, ha ucciso una giovane professoressa, la 24enne Colleen Ritzer, per poi nascondere il corpo nel bosco. La professoressa, nonostante la giovane età, insegnava matematica nella High school di Danvers, un piccolo centro del Massachusetts, vicino a Boston. Il 14enne l’ha uccisa con un coltellino, nascondendo poi il corpo nel bosco situato dietro la scuola. Ancora non è chiaro il movente dell’efferato delitto.

La professoressa è stata assassinata martedì scorso dallo studente 14enne. A quanto emerge dalla testimonianza di un compagno di classe dell’adolescente, Chism si era trattenuto a scuola dopo le lezioni su richiesta della giovane professoressa. Non sono note le motivazioni che abbiano portato Colleen Ritzer a trattenere il ragazzo, considerando che non sono emerse problematiche didattiche del 14enne. Tra i due non pare ci fosse un rapporto aldilà della scuola. A dirlo è il giudice che ha incriminato Chism.

Il corpo della professoressa è stato ritrovato nel bosco seguendo delle tracce di sangue trovate in un bagno dell’istituto. Il suo cadavere era martoriato dalle coltellate inferte dal 14enne.

Nella scuola tutti sono increduli. Il 14enne Philip Chism non aveva mai mostrato un carattere violento, ma anzi aveva sempre modi gentili con tutti. Faceva parte della squadra di soccer della scuola e nessuno avrebbe mai ipotizzato un episodio del genere. Il 14enne si era trasferito da poco in Massachusetts, prima dell’inizio delle lezioni. Era arrivato dal Tennessee con la sua famiglia.

Insomma, un efferato delitto all’apparenza privo di motivazioni che ha lasciato l’America inorridita. A Danvers, piccolo centro del Massachusetts vicino a Boston, tutti trovano privo di senso l’accaduto. Saranno le indagini a stabilire il movente dell’omicidio. Perché il 14enne ha ucciso la professoressa e ne ha nascosto il corpo nel bosco?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.